10 dicembre 2019
Aggiornato 15:30
due donne romane in arresto

Roma, truffa ai danni di un'anziana: 20mila euro rubati con la "tecnica del ciuccio"

Due ladre romane si erano inventate una tecnica tutta loro per derubare persone anziane rimaste sole in casa: la "truffa del ciuccio"

Una volante della Polizia di Stato.
Una volante della Polizia di Stato. Shutterstock

ROMA - Una truffa "collaudata" ai danni di anziane sole in casa usando la tecnica del "ciuccio». Due donne romane hanno rubato circa 20mila euro a una pensionata in zona Prati. Ma non era la prima volta.

La truffa del ciuccio
Due ladre romane si erano inventate una tecnica tutta loro per derubare persone anziane rimaste sole in casa: la "truffa del ciuccio». Con la scusa di dover recuperare il ciuccio del loro presunto bambino caduto per sbaglio sul balcone della vittima, si facevano aprire la porta di casa, poi entravano, minacciavano la malcapitata e la derubavano di tutto quanto possedesse.

Il riconoscimento e l'arresto
Nel gennaio scorso, gli agenti della polizia di Stato avevano individuato e arrestato le due donne italiane in zona tuscolano che avevano tentato il raggiro ai danni dell'ennesima vittima. Ma solo un mese prima avevano messo a segno un altro colpo in un appartamento in zona Prati, e alla donna in questione avevano prelevato circa 20mila euro. Ora sono state riconosciute dalla signora e le due donne si trovano in misura cautelare in carcere.