30 settembre 2020
Aggiornato 02:30
patricidio nel centrodestra

Roma, Berlusconi: «Sono stato pugnalato da Meloni e Salvini. Ma ho la corazza come Batman»

Il centrodestra è nel caos e, secondo il leader di Fi, questa "situazione serve solo a favorire Pd e M5S"

ROMA - Il centrodestra è nel caos e la coalizione è divisa in due. Da un lato Silvio Berlusconi e Guido Bertolaso, dall'altro Matteo Salvini e Giorgia Meloni. L'ex Cav è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Cusano Campus.

Berlusconi: Sono come Batman
Berlusconi è stato pugnalato da Meloni e Salvini per le divisioni sulle candidature, in particolare a Roma? «Non mi sento pugnalato. Berlusconi è come Batman, ha la corazza di kevlar. Questa situazione nel centrodestra serve solo a creare confusione e a favorire Pd e 5 Stelle», ha detto lo stesso leader di Fi, Silvio Berlusconi, intervistato a Radio Cusano Campus.

"Meloni e Salvini fanno un regalo agli avversari"
«Vale la pena ricordare - ha proseguito - che fummo io, Salvini e Meloni a chiedere a Bertolaso di rinunciare alla sua missione in Africa e a candidarsi. Roma è la nostra capitale, non può essere lasciata nella crisi e nel degrado. A Bertolaso abbiamo detto che lo ritenevamo l'unico capace di risollevare Roma. Quando per un capriccio si rompe l'accordo, si rischia di fare un regalo sul piatto d'argento agli avversari, davvero da non crederci».

"Le primarie sono state una farsa"
«Le primarie come si sono svolte in Italia sono state una farsa, le primarie che hanno portato Renzi alla segreteria del Pd sono state ampiamente manipolate, le primarie del Pd hanno portato ai peggiori sindaci d'Italia», ha detto il premier Silvio Berlusconi, rispondendo in diretta a Rtl 102.5, alla domanda sulla necessità di primarie per selezionare i candidati del centrodestra. «Manca il senso della realtà in molti politici» ha aggiunto Berlusconi che ha stigmatizzato come «primarie risibili» quelle fatte finora e ha sottolineato che «farle adesso sarebbe troppo tardi».