20 febbraio 2020
Aggiornato 11:00
Ecco di chi si tratta

Comunarie M5s, sono sei i candidati a sindaco di Roma

Conclusa la prima tornata di votazioni interne al Movimento 5 Stelle romano, dalla quale sono venuti fuori i sei candidati, tra i quali si sceglierà il nome che concorrerà alla carica di sindaco di Roma

ROMA – Annalisa Bernabei, Marcello De Vito, Paolo Ferrara, Virginia Raggi, Enrico Stefano e Teresa Zotta. Questi i sei nomi del Movimento 5 Stelle romano tra i quali si sceglierà il candidato che concorrerà per il Campidoglio.

Chiusa prima tornata di elezioni
Conclusa, quindi, la prima tornata di votazioni interne per la scelta del candidato unico dei pentastellati. Come si legge sul blog di Beppe Grillo, le votazioni per i candidati consiglieri al Comune di Roma si sono concluse alle 19 di giovedì: «Hanno partecipato alle votazioni 3.272 iscritti certificati del MoVimento 5 Stelle residenti a Roma che hanno espresso 14.636 preferenze. Secondo il regolamento del Consiglio Comunale di Roma, quest'ultimo deve essere composto dal sindaco e da 48 consiglieri. Di seguito quindi la lista dei 49 candidati, che tuttavia potrà subire delle variazioni in ottemperanza agli obblighi di legge e ai regolamenti che saranno in vigore al momento dell'apertura dei comizi elettorali (esempio: quote previste per la rappresentanza di genere). I nomi degli aspiranti candidati sindaco, come anticipato, sono pubblicati in ordine alfabetico e senza riferimento alle preferenze per dare la possibilita» a tutti di partire alla pari per il secondo turno delle votazioni».

I tre «noti»
Dalle prime votazioni sono venuti fuori dieci nomi, quattro dei quali, però, si sono detti sfavorevoli a ricoprire la carica di sindaco. Dunque in corsa ne restano sei. Come è evidente, tra i nomi presentati ci sono tre ex consiglieri, Marcello De Vito – che alle scorse amministrative si presentò come candidato del Movimento –, Virginia Raggi ed Enrico Stefano. I tre risultano essere, inoltre, rappresentanti delle tre correnti interne al Movimento e ognuno di loro è vicino ad un deputato diverso: Marcello De Vito a Roberta Lombardi, Virginia Raggi ad Alessandro Di Battista ed Enrico Stefano a Paola Taverna. Si apre dunque la seconda fase delle votazioni, quella che porterà alla scelta definitiva del nome candidato .