12 aprile 2021
Aggiornato 08:00
Il commento del leader de La Destra

Storace: Meloni ha scelto un signore anziano con problemi giudiziari

Per il candidato de La Destra è inaccettabile che il leader di Fratelli d'Italia dia lezioni di «nuovismo» presentando poi Guido Bertolaso. Storace annuncia quindi la candidatura indipendente dal resto del centrodestra

ROMA - «La Meloni ha scelto come candidato un signore abbastanza anziano, con diversi problemi giudiziari, scelto senza primarie. In Fdi c'è un dibattito abbastanza vivace. Ieri mi ha telefonato Assunta Almirante per incoraggiarmi in questa campagna elettorale, credo che questo valga più dell'appoggio dei 21 dirigenti di Fdi». Lo ha detto Francesco Storace, leader de La Destra e candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative a Roma, ai microfoni di Radio Cusano Campus.

Lezioni di nuovismo dalla Meloni?
«E' profondamente sbagliato che la Meloni dia lezioni di nuovismo quando è stata al governo come ministro, con un incarico più lungo di quello di Mastella. Non è rispettoso poi parlare di cariatidi rispetto a Berlusconi. Io ho molta ammirazione per la Meloni, ma l'ho vista un po' perduta in queste situazioni. Io in parlamento non ci sto da 8 anni, lei ci sta da 10 e poi sceglie Bertolaso che ha 65 anni suonati. Io sono stato sincero e leale col centrodestra. Il 31 gennaio mi sono candidato per le primarie del centrodestra», continua il leader de La Destra.

La candidatura indipendente
«Nel momento in cui attaccano più me che Giachetti e mi individuano come maggior nemico, oggi annuncio la mia candidatura indipendente a sindaco di Roma. La mia candidatura rompe gli schemi, dico basta a questo atteggiamento patronale nel centrodestra. Con Fini e Alemanno ho combattuto, ho avuto scontro durissimi», conclude Storace. 


(con fonte Askanews)