5 dicembre 2022
Aggiornato 02:00
la resa dei conti

Regione Lazio, Zingaretti: «L'indebitamento regionale è immenso»

Il governatore chiede che maggioranza e opposizione lavorino insieme per uscirne

ROMA - Toni accesi oggi, in Aula alla Pisana, per la discussione sul bilancio regionale. Sotto i riflettori il preoccupante indebitamento della Regione Lazio.

Non do la colpa al centrodestra
«Non ho mai detto e non lo dirò mai perchè non lo penso, che la colpa o le responsabilità dell'immenso debito che ha questa regione sulle proprie spalle vada ricondotto alle giunte di centrodestra e anzi in altri bilanci con il centrodestra abbiamo trovato - ad esempio sulla ristrutturazione del debito - le forme possibili in una dialettica politica tra la maggioranza e l'opposizione che fanno il proprio lavoro e si rispettano, per alleviare il peso di questa condizione che grava sulle spalle dei cittadini, proprio perchè finalmente in quest'aula è iniziato un discorso serio sulle responsabilità». Così il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso della discussione in aula alla Pisana dedicata al bilancio regionale.

Non possiamo indebitarci ulteriormente
«A me non importa di chi sia la responsabilità del debito che stiamo pagando - ha detto - ma la regione Lombardia tanto citata in quest'aula paga ogni anno di mutui sui debiti del passato tra i 90 e i 100 milioni di euro. Noi invece il primo gennaio di ogni anno dobbiamo trovare 1 miliardo e 200 milioni. E' questo che restringe gli spazi di manovra rispetto al tema fiscale, perchè nuovi debiti non li possiamo fare e anche perchè dobbiamo passare dalle verifiche della Corte dei Conti».

I margini di manovra sono delicatissimi
«I margini quindi sono assolutamente delicatissimi» ha spiegato Zingaretti ricordando che «il punto di compromesso massimo è determinato da una situazione drammatica e, ripeto, la Lombardia che ha il doppio del Pil del Lazio paga 100 milioni di euro l'anno il primo gennaio, noi 1 miliardo e 200 milioni di oneri che rende molto stringente la manovra. Per questo ringrazio l'assessore Alessandra Sartore perchè in questi mesi è riuscita a sbloccare la situazione figlia di una condizione drammatica di cui non ha colpe questo Consiglio perchè io vi conosco tutti e so che abbiamo lavorato nelle condizioni date per far fare un passo in avanti e riscoprire come comunità un orgoglio di una regione che sta cercando, ognuno con le proprie idee, di cercare una via di uscita» ha concluso Zingaretti rivolgendosi all'opposizione. (Fonte Askanews)