10 luglio 2020
Aggiornato 20:00
Ma Salvini e Meloni dicono «no»

Roma, Bruno Vespa candidato sindaco. L'ultima mossa del Cav

Silvio Berlusconi avrebbe confidato a Matteo Salvini e a Giorgia Meloni, ricevuti ad Arcore martedì sera, che il nome di Bruno Vespa sarebbe già al vaglio dei sondaggi.

ROMA - Sembra uno scherzo. Invece Bruno Vespa potrebbe diventare il candidato sindaco di Roma per il centrodestra. Ecco l'ultima trovata di Silvio Berlusconi per cercare di conquistare il Campidoglio.

Dopo Alfio, tocca a Bruno
Dopo Alfio Marchini, tocca a Bruno Vespa. L'ex premier è alla ricerca di una carta vincente per il centrodestra alle prossime elezioni amministrative, e ora punta il tutto per tutto sul conduttore. La notizia è riportata oggi da Carmelo Lo Papa su La Repubblica. Silvio Berlusconi avrebbe confidato a Matteo Salvini e a Giorgia Meloni, ricevuti ad Arcore martedì sera, che il nome di Bruno Vespa sarebbe già al vaglio dei sondaggi. Qualora risultassero positivi, l'intuizione potrebbe rivelarsi vincente.

Altro che candidati, il problema è trovare un'intesa nel triumvirato
Il giornalista dichiara di essere lusingato dell'invito, ma frena così: «Io candidato sindaco di Roma? Lusingato dalle voci, è l'incarico più bello, ma non sarei capace e amo il mio lavoro». Qualora si convincesse però, Berlusconi sarebbe pronto a lanciarlo nella campagna elettorale. E gli altri leader del centrodestra? Già chiare, in merito, le idee di Matteo Salvini che commenta così ai microfoni di Radio Cusano Campus: «Bruno Vespa sindaco di Roma? Non penso si voglia lanciare in questa avventura. C'è più di una persona che si è messa a disposizione per Roma e Milano, sceglieremo la migliore tra questi». Il problema, più che convincere Vespa o trovare altri nomi papabili, è piuttosto quello di mettere d'accordo Berlusconi, Salvini e Meloni.