19 maggio 2024
Aggiornato 12:30
chiamata alle urne per il campidoglio

Roma, il centrodestra punta su Marchini e Meloni

Secondo il capogruppo di Fi alla Camera, Renato Brunetta, sono due candidature vincenti

ROMA - Il centrodestra cerca la strada per il Campidoglio e ha bisogno di presentarsi unito all'imminente appuntamento elettorale. I riflettori sono tutti puntati su Alfio Marchini, che Silvio Berlusconi considera il cavallo vincente, ma Giorgia Meloni non sembra disposta a farsi mettere da parte. Così i nomi sul banco sono due. Quale prevarrà?

Brunetta: A Roma vanno bene sia Meloni che Marchini
«A Roma Marchini e Meloni sono due nomi vincenti. Credo che alla fine prevarrà non solo il buon senso ma anche la candidatura che sarà più capace di unificare il centrodestra e di dare una prospettiva vincente al centrodestra», ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio. «Dopo tutto quello che è successo a Roma con Marino, dipende solo da noi, vincere o perdere da soli. Meloni va bene, Marchini va bene, avere due candidature vincenti penso sia il massimo di quanto potevamo sognare».

Il centrodestra sta ragionando insieme
«Sarà così anche a Napoli, sarà così molto probabilmente anche a Torino, viste le difficoltà di Fassino. Si prospetta una stagione assolutamente positiva che dovrebbe aprire poi alla vittoria al referendum, cioè per dire 'no' al referendum confermativo per la cattiva, pessima riforma costituzionale, per poi andare alle elezioni politiche e mandare a casa Renzi», ha aggiunto Brunetta. «Il centrodestra sta ragionando insieme, abbiamo detto che le candidature si faranno insieme. Quella di Sallusti è un'ottima candidatura, di un intellettuale, giornalista, direttore di giornale, di un manager della carta stampata che ha le idee chiare. E in questo momento servono certamente le idee chiare, non come quelle di Renzi e dei suoi compagni che sono confuse e opportuniste», ha concluso il capogruppo di Fi rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull'ipotesi di Alessandro Sallusti candidato del centrodestra come sindaco di Milano. (Fonte Askanews)