15 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Mattinata ad alta tensione sul cotral

Lazio, all'autista aggredito a Rieti va la solidarietà di Zingaretti

I vertici di Cotral e il presidente della regione Lazio esprimono solidarietà e vicinanza all'autista aggredito questa mattina mentre prestava servizio a bordo di un mezzo aziendale nel capoluogo sabino

ROMA - Mattinata ad alta tensione sulla tratta Cotral Rieti-Roma. Un autista della compagnia di trasporto laziale è stato preso a morsi da un passeggero che lo ha anche colpito sul volto. I vertici di Cotral e il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, hanno espresso tutta la loro solidarietà nei confronti della vittima dell'aggressione.

Cos'è accaduto
L'episodio è avvenuto poco dopo le 9 (la corsa è quella delle 9.05 da Rieti a Roma) davanti al palazzo degli uffici finanziari di Rieti. Il bus era appena partito dal capolinea della stazione e un uomo avrebbe chiesto di scendere. A quanto risulta, l'autista avrebbe risposto al passeggero che il Cotral non effettua servizio urbano ed è stato a quel punto che l'uomo avrebbe reagito violentemente prendendolo a morsi e lacerandogli una parte del viso. I passeggeri sono subito intervenuti aiutando l'autista a liberarsi dall'aggressore. Sul posto è intervenuta successivamente anche la polizia che ha arrestato l'aggressore. Si tratta di un cittadino italiano di 43 anni, che si trova attualmente in stato di fermo in Questura.

Solidarietà dalla regione Lazio
I vertici di Cotral esprimono solidarietà e vicinanza all'autista aggredito questa mattina mentre prestava servizio a bordo di un mezzo aziendale nel capoluogo sabino. «Episodi come quello di oggi - hanno dichiarato il presidente e l'amministratore delegato di Cotral Amalia Colaceci e Arrigo Giana - sono inaccettabili. I nostri autisti si adoperano ogni giorno per garantire il servizio di trasporto, dimostrando professionalità e senso di responsabilità anche nelle situazioni più difficili. Auspichiamo che si ristabilisca al più presto un clima di fiducia intorno all'azienda, anche alla luce degli sforzi di risanamento economico e degli investimenti messi in campo per migliorare la qualità del servizio». Anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha espresso vicinanza all'autista del Cotral: «Quanto avvenuto oggi a Rieti, con un autista del bus Cotral aggredito da un passeggero, è inqualificabile. Azioni come questa devono essere sempre condannate con fermezza, la violenza è inaccettabile. All'autista che nello svolgimento del suo lavoro è stato oggetto di tale brutalità va la solidarietà mia e di tutta l'amministrazione regionale», ha scritto in una nota Zingaretti. (Fonte Askanews)