15 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Parla il delegato del Campidoglio per la Sicurezza

Campidoglio: Basta roghi al campo nomadi «La Barbuta»

I cittadini ringraziano il Campidoglio per l'attività svolta a garanzia della sicurezza e della salubrità dell'aria. L'eliminazione dei fuochi è «un obiettivo prioritario per la nostra amministrazione, ed è raggiungibile solo grazie a una forte sinergia tra tutti i soggetti coinvolti nell'ambito della pubblica sicurezza»

ROMA - «Grazie al presidio realizzato dalla Polizia Locale di Roma Capitale in collaborazione con le altre forze di polizia, e in particolare con la Guardia Forestale dello Stato, da diverse settimane non sono più in atto roghi nel campo nomadi 'La Barbuta'». Così in una nota Rossella Matarazzo, delegato del Campidoglio per la Sicurezza. 

Eliminazione fuochi è priorità
«Abbiamo ricevuto in questi giorni lettere di cittadini che ringraziano il Campidoglio per l'attività svolta a garanzia della sicurezza e della salubrità dell'aria. L'eliminazione dei fuochi è un obiettivo prioritario per la nostra amministrazione, ed è raggiungibile solo grazie a una forte sinergia tra tutti i soggetti coinvolti nell'ambito della pubblica sicurezza», continua il delegato del Campidoglio per la Sicurezza.

L'operazione
«Proprio ieri, nel campo 'La Barbuta', si è svolta una vasta operazione interforze che ha visto il coinvolgimento della Polizia Locale di Roma Capitale: sono stati esaminati - ha spiegato la Matarazzo - 69 automezzi e 37 soggetti e riscontrate numerose violazioni al codice della strada e illeciti in materia ambientale, per un totale di 41 verbali amministrativi e 11 veicoli posti sotto sequestro amministrativo. Il presidio di questo e degli altri insediamenti rom presenti nel nostro territorio da parte della Polizia Locale - ha poi concluso - continuerà, allo scopo di rafforzare la legalità e tutelare l'ambiente e la qualità della vita dei cittadini».

(con fonte Askanews)