19 agosto 2019
Aggiornato 18:30
In casa anche pugnali e baionette

Un arsenale in casa, arrestato 57enne romano

Durante la perquisizione nel suo appartamento gli agenti della Squadra Investigativa, hanno rinvenuto anche una «penna pistola», 6980 cartucce per pistola, fucili di vario calibro nonché 5.6 kg. di polvere da sparo ed un silenziatore per fucile

ROMA (askanews) - Gli agenti del Commissariato di Esposizione a Roma si sono trovati ieri di fronte ad un piccolo arsenale in un appartamento della capitale arrestando un 57enne romano. Durante la perquisizione nel suo appartamento gli agenti della Squadra Investigativa, hanno rinvenuto anche una «penna pistola», 6980 cartucce per pistola, fucili di vario calibro nonché 5.6 kg. di polvere da sparo ed un silenziatore per fucile.

La perquisizione
La perquisizione è stata effettuata all'interno dell'abitazione dell'uomo, titolare di regolare porto di fucile per uso caccia, ha consentito di rinvenire infatti oltre alle armi legittimamente detenute, una penna con percussore con piccola canna avvitabile in grado di esplodere proiettili calibro 22 nonchè 13 colpi del suddetto calibro. Rinvenuti inoltre anche numerosi pugnali e baionette da guerra.

Pistole pronte per essere utilizzate
Tutte le pistole rinvenute sono state trovate con il colpo in canna pronte ad essere utilizzate; in particolare una di queste un revolver a tamburo calibro 38 rifornito di cartucce è stato rinvenuto sotto il cuscino del letto dell'uomo tratto in arresto. Quest'ultimo, accompagnato al Commissariato, è stato arrestato per detenzione di arma da sparo clandestina e alterazioni di armi e denunciato per detenzione abusiva di munizionamento e di materiale esplosivo.