25 aprile 2024
Aggiornato 12:30
Parla il vicepresidente Smeriglio

In arrivo il bando per la ricerca da 10 milioni di euro

«Siamo pronti a dire, sin da oggi,che entro dicembre uscirà il nuovo bando da 10 milioni, legati sempre di più al protagonismo dei ricercatori. Entro il primo ottobre si potranno inviare contributi e suggerimenti», afferma Massimiliano Smeriglio

ROMA (askanews) - «Per noi oggi è un momento importante di soddisfazione. Fin dall'inizio abbiamo deciso di investire in modo chiaro in conoscenza, formazione e ricerca». Così il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, in occasione della presentazione dei vincitori del bando sulla ricerca.

Gli obiettivi strategici
«Abbiamo agito tenendo sempre a mente 4 obiettivi strategici: il primo è mettere in campo un meccanismo di co-progettazione e partecipazione». «Questo bando è stato scritto insieme alla comunità scientifica del Lazio. Abbiamo ricevuto oltre 70 contributi scritti. Questo per avere una Regione più aderente alle esigenze del mondo della ricerca. Il secondo obiettivo è il miglioramento della qualità della vita dei cittadini attraverso la valorizzazione dell'attività di ricerca. Il terzo è valorizzare proposte progettuali compatibili con le 'smart specializations' del Lazio», ovvero «bioscienze, cultura, aerospazio, green economy e agrifood».

20 milioni comlessivi
Infine, la ricerca «come investimento in Capitale umano». Il bando 'Ricerca' ha previsto un finanziamento complessivo di 20 milioni, di cui «10 milioni legati ai progetti degli atenei, 4 milioni per progetti presentati da centri di ricerca privati e 6 milioni per la tranche che presentiamo oggi. Sono arrivati 149 progetti, dei quali 32 sono risultati idonei e finanziabili. Siamo pronti a dire, sin da oggi, che entro dicembre uscirà il nuovo bando da 10 milioni, legati sempre di più al protagonismo dei ricercatori. Entro il primo ottobre si potranno inviare contributi e suggerimenti», ha concluso.