20 febbraio 2020
Aggiornato 23:00
Lotta alla criminalità

Camorra, 35 arresti nel casertano

Un'organizzazione, contigua clan camorrista Fragnoli-Gagliardi di Mondragone e dedita al traffico di ingenti quantitativi di cocaina, crack e hashish, è stata smantellata nel corso di un'operazione degli agenti dello Sco, della Squadra mobile di Caserta e del Commissariato di Castelvolturno

NAPOLI - Un'organizzazione, contigua clan camorrista Fragnoli-Gagliardi di Mondragone e dedita al traffico di ingenti quantitativi di cocaina, crack e hashish, è stata smantellata nel corso di un'operazione degli agenti dello Sco, della Squadra mobile di Caserta e del Commissariato di Castelvolturno.

Sono 35 le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite in diverse province italiane. Il gruppo criminale, che si approvvigionava della droga nel quartiere Secondigliano a Napoli, aveva trasformato la villa comunale di Mondragone in un supermarket per stupefacenti. Erano stati organizzati veri e propri turni di sevizio durante i quali i pusher, tra i quali anche minorenni, assicuravano lo spaccio senza interruzione nell'arco della giornata ai numerosi acquirenti provenienti da tutta la provincia e dal basso Lazio. L'attività illecita fruttava all'organizzazione, quotidianamente, introiti fino a 7mila euro. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati ingenti quantitativi di droga e armi da fuoco nella disponibilità degli affiliati.

Contestualmente, la polizia sta eseguendo un decreto di sequestro preventivo, emesso dalla Dda partenopea, per beni mobili e immobili, quote societarie e rapporti bancari nella disponibilità dei destinatari delle misure cautelari, ritenuti frutto del reimpiego dei proventi delle attività illegali dell'organizzazione.