25 febbraio 2020
Aggiornato 02:00
Egitto | Cronaca

Sboccata la situazione per i turisti italiani a Marsa Alam

Si è sbloccata la situazione all'aeroporto di Marsa Alam, popolare destinazione turistica egiziana sul Mar Rosso, dove da ieri sera circa trecento italiani erano bloccati per una protesta di manifestanti beduini. Lo hanno confermato fonti della Farnesina

MARSA ALAM - Si è sbloccata la situazione all'aeroporto di Marsa Alam, popolare destinazione turistica egiziana sul Mar Rosso, dove da ieri sera circa trecento italiani erano bloccati per una protesta di manifestanti beduini. Lo hanno confermato fonti della Farnesina.

I manifestanti, circa ottocento, avevano interrotto la strada d'accesso allo scalo che in seguito era stato chiuso. Dopo più di dodici ore di stallo e aver trascorso la notte in aeroporto, i turisti - tra i quali sembra ci fossero diversi bambini - hanno potuto lasciare il terminal e raggiungere le proprie destinazioni. La diplomazia italiana si era attivata, attraverso l'ambasciatore al Cairo Claudio Pacifico e l'ufficio consolare onorario, presso le autorità egiziane per sensibilizzarle sulla vicenda, che comunque era una questione di ordine pubblico e quindi di esclusiva competenza egiziana.

L'inaugurazione nel 2003 dell'aeroporto internazionale ha contribuito a far diventare Marsa Alam una meta turistica di successo insieme alle più popolari Sharm el Sheikh e Hurgada.