28 febbraio 2020
Aggiornato 07:00
Operazione dei Carabinieri di Napoli

Camorra, traffico illecito di rifiuti speciali: 14 arresti

I reati contestati sono associazione per delinquere, realizzazione di discariche non autorizzate e gestione illecita di rifiuti speciali nonché di frode in pubbliche forniture, truffa, intestazione fittizia di beni e altro, reati aggravati dall'aver favorito un clan camorristico

NAPOLI - Un traffico illecito di rifiuti speciali è stato bloccato dai carabinieri del Gruppo di Castello di Cisterna (Napoli). Sono 14 le persone arrestate e 11 gli indagati cui è stato notificato il divieto di dimora. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione per delinquere, realizzazione di discariche non autorizzate e gestione illecita di rifiuti speciali nonché di frode in pubbliche forniture, truffa, intestazione fittizia di beni e altro, reati aggravati dall'aver favorito un clan camorristico.

I militari dell'Arma di Nola, nel corso delle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea, hanno scoperto che l'organizzazione criminale dedita al traffico illecito di rifiuti speciali destinava parte dei proventi degli illeciti a un clan attivo nelle aree del Nolano e del Vesuviano. Durante l'operazione personale del Centro Operativo Dia di Napoli ha provveduto al sequestro di aziende del valore complessivo stimato 8 milioni di euro.