12 luglio 2020
Aggiornato 18:30
Ministero degli Esteri

Caso Vattani, Terzi: Il mio lavoro è garantire la dignità dell'amministrazione

Il Ministro ai giornalisti: Continuate a fare il tam tam mediatico, il mio mestiere è diverso

ROMA - «Il mio mestiere è verificare che l'amministrazione (della Farnesina, ndr) sia un'amministrazione che prosegue con grande dignità, coerenza e continuità». Il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ha commentato così le polemiche sul caso del console italiano a Osaka, Mario Vattani, ripreso recentemente durante un'esibizione con un gruppo rock fascista. A margine di una serata all'Auditorium di via della Conciliazione a Roma, offerta dall'ambasciatore israeliano Gideon Meir in occasione della sua partenza dalla sede romana, Terzi ha dichiarato ai giornalisti: «Continuate a fare il tam tam mediatico, il mio mestiere è diverso», in riferimento all'avviata inchiesta della commissione disciplinare sulla vicenda di quello che i giornali hanno ribattezzato il «console fascio-rock».