30 marzo 2020
Aggiornato 18:00
Politiche vaticane

Vaticano: La Primavera araba dovrebbe estendersi al resto di Africa

Il Presidente del Pontificio consiglio per la Giustizia e la pace Turkson: Congo e Zimbabwe. Il segretario del Pontificio consiglio Iustitia e Pax Toso: Anche in Europa la Democrazia è incerta

CITTÀ DEL VATICANO - La «primavera araba» dovrebbe propagarsi anche al resto dell'Africa, secondo il card. Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio consiglio per la Giustizia e la pace.

«E' troppo presto per tirare delle conclusioni sulla situazione in Egitto», ha detto Turkson rispondendo ad una domanda dei giornalisti nel corso di una conferenza stampa di presentazione del messaggio del Papa per la Giornata mondiale della pace. «Le cose sono ancora in fermento. Ma la sfida posta dai giovani ai Governi può interessare anche altri paesi africani e la giustizia sociale richiesta è desiderabile per moltissimi altri paesi dell'Africa, non solo in Egitto, nello Yemen e in Siria, ma anche a sud del Sarah. Si possono esigere le stesse cose, ad esempio, in Congo e in Zimbabwe. I giovani africani domandano di rispondere sempre meglio alle richieste di giustizia sociale».

Il segretario del Pontificio consiglio Iustitia e Pax, mons. Mario Toso, ha chiosato affermando che se in Egitto, come sottolineato dai giornalisti, stanno emergendo alcune circostanze poco democratiche, «anche nei paesi europei ci sono fenomeni non in linea con la democrazia, che è un cantiere sempre aperto, al quale è importante, proprio per questo, che partecipino i giovani. I giovani hanno intuito fresco e stimolano anche gli adulti ad un colpo d'ala verso il futuro, sempre con fiducia nei confronti di Dio».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal