6 aprile 2020
Aggiornato 02:30
Politica & Inchieste

Cuffaro ricorre alla Corte europea: clima politicamente orientato

L'ex Presidente della Sicilia: «Prove reperite approssimativamente, intercettazioni improprie»

ROMA - L'ex presidente della Regione Sicilia Totò Cuffaro ha presentato ricorso alla Corte europea contro la condanna per mafia, denunciando fra l'altro un «clima ostile politicamente orientato» nei suoi confronti. Oltre all' «approssimazione nel reperimento delle prove» e all' «uso improprio dell' intercettazioni».

I legali di Cuffaro, in particolare, nel ricorso puntano il dito contro la super perizia che riguarda la trascrizione di una intercettazione dibattuta nel processo a Domenico Miceli e acquisita nel processo Cuffaro. Nella quale un perito asserisce di sentire la frase Ragiuni avia Totò Cuffaro a suo dire pronunciata da Gisella Greco, moglie del boss Guttadauro.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal