24 settembre 2020
Aggiornato 22:00
Governo | Maggioranza

Mauro: «L'exit strategy è nominare Berlusconi-Prodi Senatori a vita»

L'Europarlamentare del PDL: «Riconoscere loro un ruolo nella storia placherebbe anche i PM»

ROMA - A giudizio del capogruppo Pdl all'Europarlamento Mario Mauro la nomina in contemporanea da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di Silvio Berlusconi e Romano Prodi rappresenterebbe una possibile «via di uscita dallo stallo» attuale della situazione politica italiana

«Rappresenterebbe un tentativo - ha detto Mauro alla Zanzara su Radio 24 - di riconciliare un Paese. E forse le procure si placano. Prodi e Berlusconi hanno espresso in positivo la nostra storia della Repubblica italiana: si può riconoscere a loro la dignità e l'onore di una vita dentro la Repubblica per far capire che questo pezzo della nostra storia non può essere demonizzato».

Il laticlavio per i fondatori di centrodestra e centrosinistra rappresenterenne, ha detto ancora Mauro, «un bilancio sereno della nostra storia» e il «riconoscimento che sono la nostra storia» perchè «disconoscerla è un errore, bella o brutta che sia».