23 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
Governo | Maggioranza

Scilipoti: «Pronti a sfiduciare Tremonti, vada via o si ravveda»

«Dare ossigeno all'economia ma anche una mano alle famiglie»

ROMA - Il ministro Tremonti «lasci» il governo o «si ravveda» perchè in Parlamento «ci potrebbero essere parlamentari della maggioranza disposti a sfiduciarlo». L'ex deputato dei «Responsabili» Domenico Scilipoti, leader del Movimento di responsabilità nazionale, non usa giri di parole e manda un messaggio chiaro al titolare dell'Economia: «E' la nera notte dell'economia. Sarebbe opportuno che il Ministro Tremonti lasci o si ravveda; e, se si ravvede, pensi non solo al futuro, di pochi, ma anche al presente, dei tanti cittadini, perché all'interno del Parlamento ci potrebbero essere parlamentari della maggioranza disposti a sfiduciare il Ministro Tremonti e non il Governo Berlusconi».

«Dal 14 dicembre - sostiene Scilipoti - i punti programmatici e gli impegni politici assunti insieme nel campo economico e finanziario ancora non sono quasi per niente realizzati. Sicuramente dovremo fare una riflessione più attenta per portarli a compimento: i concreti suggerimenti che da mesi, ostinatamente, diamo, sia noi, che altri parlamentari, per esempio i condoni con riforme strutturali, il dare il via libera alle grandi opere già finanziate da pubblico e privato inerenti le infrastrutture, le battaglie contro l'anatocismo, le criticità bancarie ed Equitalia, sono una soluzione possibile, direi anzi necessaria; devono essere ascoltati. Bisogna dare ossigeno all'economia così da poter abbattere ancora di più una quota importante del debito pubblico e contemporaneamente dare una mano alle famiglie e alle imprese».

«Noi italiani veri siamo positivi e crediamo nel nostro buon destino, dicendo, col grande Edoardo e con la stessa fede di chi ha portato la Croce: ha da passà 'a nuttata», conclude Scilipoti.