6 dicembre 2019
Aggiornato 18:30
Casini: «Le parti migliori di Pdl e Pd dialoghino»

Pisanu: «Patto di fine legislatura o ci sarà la collera del popolo»

«Pd-Idv-Sel? Arroccamento che fa il paio con l'asse Berlusconi-Bossi». Rotondi: «Rischio eversione c'è senza Berlusconi». Belisario: «Confermato l'allarme lanciato dall'Idv»

ROMA - Beppe Pisanu (Pdl), presidente della Commissione Antimafia, spiega in un'intervista al Messaggero che in Italia c'è uno «stato crescente di malessere e tensione sociale», con il rischio che, con elezioni anticipate, «sommando scontro elettorale e rovina economica» i partiti si ritrovino «a fare i conti con la collera popolare». Per questo, secondo Pisanu serve «un patto di fine legislatura» sostenuto da «una maggioranza molto più ampia, in grado di tranquillizzare i mercati internazionale e rimettere l'Italia in cammino fino alla fine della legislatura». Senza Silvio Berlusconi «se necessario».
Bocciatura anche per la triplice alleanza Pd, Idv e Sel: «Fa il paio - dice Pisanu - con l'arroccamento dell'asse Berlusconi-Bossi. Di questo passo si va dritti al bipolarismo selvaggio e alle elezioni anticipate che sono benzina sul fuoco della recessione».

Rotondi a Pisanu: «Rischio eversione c'è senza Berlusconi» - «Il rischio eversione c'è se Berlusconi si ritira. Silvio come la Dc argina pulsioni reazionarie della borghesia italiana». Così il ministro per l'Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi, commenta l'intervista al Messaggero del presidente della commissione Antimafia, Beppe Pisanu.

Casini: «Le parti migliori di Pdl e Pd dialoghino» - L'alleanza Pd-Idv-Sel? «Loro faranno quello che ritengono opportuno, se ritengono che lo schema sia riproporre l'Unione fanno bene a farlo, ma io non lo condivido: non lo feci allora, figuriamoci adesso». Lo ha detto il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini alla convention della Fondazione Nuova Italia.
«Se le parti migliori del Pdl, penso a Pisanu, Fitto, Alemanno e Mantovano, e del Pd, come Fioroni e Letta, dialogassero, io - ha aggiunto - sarei contento».

Belisario: «Pisanu conferma l'allarme lanciato dall'Idv» - «Ancora una volta arriva da Pisanu la conferma che l'Italia dei Valori e il suo presidente Antonio di Pietro hanno il coraggio di dire, prima di altri, a voce alta e senza fronzoli, quello che pensano tutti». A dichiararlo il capogruppo dell'IdV in Senato, Felice Belisario. «Quelli che Pisanu definisce 'collera popolare' e 'rischio eversione' non sono altro che le stesse paure manifestate, solo per il bene del Paese, dall'Italia dei Valori qualche giorno fa. Voglio proprio vedere come reagirà di fronte a queste parole il mondo della politica che, sia a destra che a sinistra, ha levato scudi contro la schiettezza del presidente Di Pietro. Una schiettezza che evidentemente arriva al sodo e non piace a chi è abituato a trucchi e intrallazzi».
«Va detto - conclude Belisario - che, pur condividendo l'analisi di Pisanu, non sono d'accordo sulla via da lui prospettata per uscire dal momento di grande crisi economico-politica che sta correndo l'Italia. Per noi dell'IdV la più efficace strada percorribile è rappresentata dalle elezioni. Chi vagheggia strane commistioni non fa i conti con gli italiani che vogliono un sistema bipolare dove si fronteggiano, su proposte tra loro alternative, conservatori e riformisti che, superato il devastante conflitto di interessi di Berlusconi e dei suoi amici, possa consentire all'Italia di riprendere un virtuoso cammino di sviluppo.