30 ottobre 2020
Aggiornato 13:30
«Distruggere» il libro «Falce e Carrello»

Casoli: «La sentenza Caprotti è scandalosa, aiuterò Gasparri»

Il vicepresidente del gruppo Pdl al Senato: «Dal Tribunale di Milano una gravissima limitazione ai diritti di libertà e verità»

ROMA - «La sentenza del Tribunale di Milano con la quale tra le altre determinazioni stabilisce la distruzione del libro Falce e Carrello è scandalosa. Siamo di fronte ad una gravissima limitazione della libertà di pensiero ma soprattutto della verità». Lo ha affermato il vicepresidente del gruppo Pdl al Senato, Francesco Casoli

«Ancora una volta - ha aggiunto Casoli - la magistratura, la sua parte sinistra, con una sentenza dal sapore politico cerca di mettere il bavaglio a chi ha avuto il coraggio di denunciare un sistema che proprio in questi mesi sta emergendo con tutta la sua gravità dall'inchiesta Penati. Sarò al fianco del presidente Gasparri, nelle sue iniziative, pronto a contribuire alla diffusione del messaggio di denuncia di Falce e Carrello».