15 novembre 2019
Aggiornato 18:30
«Pubblicità offensiva e di cattivo gusto»

Giovanardi: Lo spot dell'Ikea pro famiglie gay offende la Costituzione

Non usa mezzi termini il Sottosegretario: «La famiglia è quella fondata sul matrimonio»

ROMA - «Contrasta a gamba tesa contro la nostra Costituzione, offensivo, di cattivo gusto». Non usa mezzi termini il Sottosegretario alla Famiglia Carlo Giovanardi ospite del talk show di Klaus Davi, klauscondicio, in merito alla pubblicità dell'Ikea che ritrae una coppia di due uomini mano nella mano con il claim eloquente «siamo aperti a tutte le famiglie».

L'esponente Pdl precisa «l'Ikea è libera di rivolgersi a chi vuole e di rivolgere i propri messaggi a chi ritiene opportuno. Ma quel termine 'famiglie' è in aperto contrasto contro la nostra legge fondamentale che dice la famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio, in polemica contro la famiglia tradizionale, datata e retrograda. Quanto alle iniziative che il governo potrebbe assumere Giovanardi precisa: «A noi piacerebbe una campagna pubblicitaria che dicesse 'siamo aperti all'intera comunità'. Nel senso che i clienti di una multinazionale sono uomini donne anziani giovani senza preclusioni di nessun tipo. Ma diverso è attaccare la Costituzione italiana con tale violenza. Spero che l'Ikea non utilizzi più quell'annuncio per le prossime aperture annunciate in varie città».