31 marzo 2020
Aggiornato 01:00
Pirateria

Motonave sequestrata, inviata nave Marina italiana

La Russa: «Attualmente è monitorata dai turchi»

ROMA - «Una nave italiana» della Marina militare «che era già in zona, si sta dirigendo sul posto» in cui è avvenuto il sequestro della motonave 'Rosalia D'Amato' «per capire la situazione»: è quanto ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa, a margine di un cerimonia al Campidoglio. «L'imbarcazione sequestrata è attualmente monitorata da una nave militare turca e si trova a distanza ancora non lieve da quella della Marina militare italiana», ha precisato il ministro, spiegando che «all'inizio si trattava di circa 1.000 miglia e adesso sono di meno».

I pirati, che hanno preso in ostaggio i 22 membri dell'equipaggio, tra cui sei italiani, «si starebbero dirigendo verso la Somalia, ma le notizie ancora non sono complete», ha concluso La Russa.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal