15 novembre 2019
Aggiornato 19:00
Pirateria

Motonave sequestrata, inviata nave Marina italiana

La Russa: «Attualmente è monitorata dai turchi»

ROMA - «Una nave italiana» della Marina militare «che era già in zona, si sta dirigendo sul posto» in cui è avvenuto il sequestro della motonave 'Rosalia D'Amato' «per capire la situazione»: è quanto ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa, a margine di un cerimonia al Campidoglio. «L'imbarcazione sequestrata è attualmente monitorata da una nave militare turca e si trova a distanza ancora non lieve da quella della Marina militare italiana», ha precisato il ministro, spiegando che «all'inizio si trattava di circa 1.000 miglia e adesso sono di meno».

I pirati, che hanno preso in ostaggio i 22 membri dell'equipaggio, tra cui sei italiani, «si starebbero dirigendo verso la Somalia, ma le notizie ancora non sono complete», ha concluso La Russa.