20 novembre 2019
Aggiornato 23:30
Politica

Giustizia, Matteoli si confronta con Violante

Domani convegno su giustizia e politica della Fondazione della Libertà

ROMA - Mentre riprende l’esame del Lodo Alfano nella Commissione Affari Costituzionali del Senato, la politica torna ad interrogarsi sulla riforma della Giustizia, uno dei cinque punti programmatici su cui il governo un mese fa ha riottenuto la fiducia del Parlamento.
Domani, su iniziativa della Fondazione della Libertà, si confronteranno il ministro Altero Matteoli e l’ex presidente della Camera, Luciano Violante, moderati da Manlio Contento, componente della Commissione Giustizia della Camera.
«La Giustizia, come le infrastrutture e l’energia, è un tema - dichiara Matteoli - che andrebbe affrontato, discusso e possibilmente condiviso nei limiti del possibile da maggioranza ed opposizione. Nel dibattito con Violante cercheremo, tra l’altro, di capire se ci sono le condizioni per un dibattito alto in Parlamento e se si potrà, come mi auguro, procedere ad una riforma complessiva del sistema-giustizia, i cui limiti e le cui contraddizioni attuali di tipo pratico ma anche nel rapporto con la politica sono noti a tutti».
L’appuntamento è per le ore 17 di domani al Tempio di Adriano a Roma.