28 maggio 2020
Aggiornato 21:00
In tempi di crisi

Genova, chiedono lo stop didattico: docenti precettati

Niente settimana bianca nella scuola con i figli di immigrati e operai

GENOVA - In tempi di crisi per operai ed immigrati tenere a casa i figli per la settimana bianca è un problema, soprattutto per chi non può permettersi di affidarli a badanti o baby sitter. Così la preside di una scuola materna ed elementare del quartiere genovese di Certosa ha precettato, con un provvedimento senza precedenti, gli insegnanti che rivendicavano lo stop didattico. A chiedere l'apertura del plesso scolastico sono state duecentocinquanta famiglie su un totale di 600. Nonostante la contrarietà espressa dai docenti, la preside Gaetana Feniello ha revocato la settimana di vacanza, deliberata precedentemente dal Consiglio d'istituto. Scuola aperta, dunque, e nessuna assenza strategica dei 66 docenti dell'istituto Ariosto che per presentarsi in classe hanno preteso un ordine di servizio formale da parte della preside.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal