8 dicembre 2019
Aggiornato 18:30
Cronaca. Sicilia

Alluvione Messina, al via la prima fase di ricostruzione

Messi a disposizione 15 milioni di euro. Riunione operativa durata 12 ore

MESSINA - Via libera alla progettazione ed alla fase di appalto per i primi lavori di messa in sicurezza e ricostruzione delle zone del litorale sud di Messina colpite dall'alluvione del primo ottobre scorso a Messina e dintorni, fino alla concorrenza di 15 milioni di euro. E' l'effetto di una riunione operativa durata 12 ore, presieduta dal dirigente generale della Protezione Civile siciliana Salvatore Cocina in rappresentanza del presidente della Regione Raffaele Lombardo quale commissario delegato per l'emergenza.

Durante i lavori si è completata ed approvata la perimetrazione delle aree nei centri abitati colpiti dall'alluvione ed esattamente Giampilieri superiore ed inferiore, Molino, Altolia, Pezzolo, Briga superiore, Briga Torre, Itala, Scaletta, Guidomandri; presentato, discusso e modificato il programma dei lavori più urgenti per la riapertura delle strade del comprensorio, per la messa in sicurezza delle abitazioni e dei torrenti; approvato il progetto per lo svincolo di emergenza di Itala per il quale si chiederà un ulteriore parere, da rendere entro 7 giorni, all'ispettorato Anas di Roma; esaminato il progetto di consolidamento della galleria artificiale di Capo Scaletta, rispetto al quale saranno necessari ulteriori approfondimenti tecnici.

Completata questa fase, dunque, si passa alla prima ricostruzione, in attesa della disponibilità delle ulteriori trance di finanziamenti necessari a completare il programma di interventi.