23 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
Politica

Schifani: ribaltoni un tradimento, in Parlamento e in Sicilia

«Abbiamo scelto una democrazia maggioritaria»

ROMA - L'Italia, con la legge elettorale maggioritaria, ha ormai una nuova «costituzione materiale» e in questo contesto eventuali «ribaltoni» delle maggioranze espresse dagli elettori sarebbero un «tradimento» della volontà popolare. Il presidente del Senato Renato Schifani lo dice durante il discorso di auguri di Natale alla stampa parlamentare. Un discorso, sottolinea, che vale per il Parlamento nazionale ma anche per le Regioni, a cominciare dalla Sicilia, dal momento che i presidenti sono eletti direttamente dai cittadini, «in un'unica scheda con le loro coalizioni».
Piuttosto, aggiunge, ci sarebbe da aggiornare la seconda parte della Costituzione, che al momento non è coerente con la «costituzione materiale» introdotta con la legge elettorale maggioritaria, fermi restando i «principi sacri e inviolabili» della prima parte della Carta.