26 maggio 2020
Aggiornato 01:30
Ambiente. Emilia Romagna

Bologna «capitale» della bicicletta. Al via Pedalando per Kyoto

Le iniziative di Regione e Comune per la Settimana europea della mobilità sostenibile. La nuova campagna «ConsumAbile»

BOLOGNA - Sabato 18 e domenica 19 settembre Bologna diventerà la «capitale» della bicicletta e del cibo a «chilometri zero». Grazie a «Pedalando per Kyoto» la manifestazione promossa da Regione e Comune, in occasione della Settimana europea della mobilità e a ConsumAbile, la nuova campagna regionale per promuovere corretti stili di vita.

Tanti gli eventi in programma: Mezz’ora per Kyoto, gara virtuosa a premi in Piazza Nettuno e in Sala Borsa i cui partecipanti percorreranno su biciclette da spinning e su bici-generatori la distanza che separa Bologna da Kyoto; il convegno di venerdì 18 «Economia e sostenibilità: la chiave dello sviluppo futuro» con Vandana Shiva; i «video box» a cui rilasciare i propri suggerimenti ai «grandi della terra» in vista della prossima Conferenza di Copenaghen; l’officina per riparare gratuitamente la propria bicicletta. Ci saranno anche percorsi storico-turistici in bicicletta (Pino Cacucci farà da guida ai luoghi della resistenza) e una lezione alimentata da bici generatori sulla storia del Palazzo Comunale di Bologna condotta da Eugenio Riccomini (sabato 19 settembre alle ore 15,30 in Piazza Maggiore).

L’evento «clou» sarà rappresentato dalla «Staffetta alimentare» di sabato 19 settembre quando, alle ore 12, si ritroveranno in Piazza Maggiore gruppi di ciclisti partiti da diversi punti della regione. Ogni gruppo avrà con sé una bandiera con i nomi dei prodotti agroalimentari tipici e di qualità, a «chilometri zero» del proprio territorio. Una volta giunti a Bologna queste bandiere verranno collocate su una grande mappa dell’Emilia-Romagna a fianco dei veri e propri prodotti, che costituiranno il «monte premi» della lotteria riservata ai ciclisti.

«Per costruire un mondo più pulito non possiamo prescindere dai comportamenti di ognuno – ha detto oggi a Bologna nello stand della Regione al Sana l’assessore all’ambiente Lino Zanichelli – noi lavoriamo su regole e incentivi, ma è altrettanto importante diffondere una maggiore consapevolezza e responsabilità individuale. In tempi di crisi, in cui abbiamo bisogno di un rilancio dell’economia, i consumi sono importanti: noi insistiamo sulla qualità e sulla sostenibilità delle scelte, anche perché l’»economia verde» può favorire il decollo di nuove professioni e darci maggiori opportunità per competere.»

La campagna regionale ConsumAbile «per imparare a stare al mondo»
Oggi il 20% della popolazione mondiale consuma oltre l’80% delle risorse. Un consumatore «abile» fa dunque bene a sé, ma anche agli altri e all’ambiente. Perché abita, si nutre, si cura, si muove e si diverte in modo intelligente e in armonia con le comunità e con la natura. Torna, la campagna informativa «ConsumAbile» lanciata dalla Regione nel 2007. Rinnovata nel «claim» e nella grafica la campagna ripropone anche nell’edizione 2009 un messaggio forte di responsabilità e una serie di suggerimenti per migliorare i propri stili di vita. Oltre a folder informativi, locandine, borsine, bandiere, la campagna prevede anche il gioco» Consumabile », che sarà prodotto in 2.500 esemplari e destinato alle scuole, nonché l’allestimento di 25 info-point nei centri commerciali e Fiere della regione, che saranno gestiti da personale delle Associazioni Consumatori e dei Centri di Educazione Ambientale.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal