23 ottobre 2019
Aggiornato 17:30
Morte Gabriele Sandri

Condannato a 6 anni l'agente Spaccarotella

Violente proteste in aula

AREZZO - L'agente della polstrada Luigi Spaccarotella è stato condannato a sei anni di carcere per l'omicidio del tifoso della Lazio Gabriele Sandri, è questa la sentenza emessa dal corte di assise di Arezzo dopo più di otto ore di camera di consiglio.

Si tratta di omicidio colposo aggravato dalla previsione dell'evento: non è stata quindi accolta la richiesta del Pm Giuseppe Ledda, che aveva chiesto 14 anni di reclusione per omicidio volontario con dolo eventuale. In aula violente proteste hanno accolto la sentenza.

Un gruppo di almeno venti persone, che appena il presidente della corte ha emesso il verdetto hanno iniziato a urlare «Vergogna». Il gruppo è stato allontanato dall'aula, ma la protesta è proseguita fuori dall'aula, con il gruppo di tifosi che ha continuato a lanciare grida all'indirizzo della corte e degli avvocati difensori dell'agente: Federico Gattini, uno dei legali di Spaccarotella, è stato accolto da grida e insulti: «Verme, sei un verme».