19 agosto 2019
Aggiornato 15:30
Foto Villa Certosa

Berlusconi, «El Pais» in esclusiva: le foto censurate in Italia

L'editoriale del quotidiano spagnolo: «Berlusconi messo a nudo»

ROMA - Con un titolo e una grande fotografia in prima pagina e con l'apertura della sua edizione online, il quotidiano spagnolo El Pais offre «in esclusiva» le fotografie scattate da Antonello Zappadu a Villa Certosa in Sardegna nel maggio 2008. «Le foto censurate da Berlusconi» è il titolo dell'articolo, corredato da un editoriale: «Berlusconi messo a nudo». «Le immagini - spiega l'editoriale - non svelano la privacy del primo ministro ma la sua deriva autoritaria».

«Se fino ad ora le sue uscite erano state prese come uno scherzo, oggi esistono nuovi e gravi motivi per avvertire che ciò che il premier sta mettendo a rischio è il futuro dell'Italia come Stato di diritto», prosegue l'editoriale, sottolineando come «un'Italia che scivoli lungo la china verso la quale la sta trascinando Berlusconi non è un motivo di preoccupazione solo per gli italiani, ma per tutti gli europei».

Nelle fotografie i volti dei protagonisti sono stati oscurati dall'autore tranne quello del Presidente del Consiglio dei Ministri. La settimana scorsa il Cavaliere ha denunciato Zappadu per violazione della privacy e tentativo di truffa. Le fotografie ritraggono gli ambienti della residenza sarda del premier italiano indagato per uso di voli di stato a scopi privati, in particolare per il trasferimento dei suoi invitati alle feste a Villa Certosa.

Il quotidiano riporta le dichiarazioni del fotografo che sostiene che «ogni weekend» voli di Stato sotto la guida della Aeronautica Italiana sono arrivati in Sardegna con artisti, veline e altri amici di Berlusconi. «Nell'agosto 2008 - scrive sempre El Pais - il premier italiano ha cambiato la legge per consentire ai suoi invitati privati di utilizzare i voli di Stato. Le fotografie dimostrano che quattro mesi prima di questo modifica normativa, Berlusconi aveva già viaggiato con il suo amico Mario Apicella e una ballerina di flamenco».