31 luglio 2021
Aggiornato 04:00
DL sicurezza

«Il DL sicurezza contiene obiettivi inclusi nel programma di Governo»

Lo ha dichiarato il presidente del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, che ha osservato: «Abbiamo varato norme per rendere più stringente la confisca dei patrimoni criminali»

«Il disegno di legge sulla sicurezza contiene obiettivi fondamentali inclusi nel programma di governo del centrodestra. Al Senato abbiamo già ripristinato il reato di oltraggio a pubblico ufficiale per tutelare polizia e carabinieri, introdotto il reato di immigrazione clandestina con sanzioni affidate ai giudici di pace per accelerare le espulsioni.» Lo ha dichiarato il presidente del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, che ha osservato:

«Abbiamo varato norme per rendere più stringente la confisca dei patrimoni criminali. Stiamo varando tutta una serie di aggravamenti di pena per la tutela dei minori, delle donne, delle parti più deboli della società colpite dal crimine. E’ un ddl che la sinistra non ha saputo, non ha voluto e non è stata capace di fare. Anche per quanto riguarda la lotta alla mafia questo ddl, all’articolo 34, rafforza il 41 bis, che io stesso da deputato feci prorogare durante il governo Prodi nel ’98 che se ne era dimenticato. Sulla questione, poi, degli immigrati, ogni polemica è fuori luogo.

La contestata fideiussione sull’iva è scomparsa, mentre abbiamo votato a favore dell’introduzione di una tassa di 200 euro sulla cittadinanza, che è una pratica che si fa una volta nella vita. Alla ripresa dell’esame del ddl, sarà poi discussa la questione della tassa per il rinnovo del permesso di soggiorno. Il testo emerso dalle commissioni è molto equilibrato, perché affida ai ministri dell’Interno e dell’Economia la definizione della cifra ed i tempi di versamento. Ciò consentirà di razionalizzare i costi».