26 maggio 2020
Aggiornato 03:00
Violenza sulle Donne

Le associazioni Codici e «Alzata con pugno» firmano protocollo di intesa

Sono moltissime, ad oggi, le donne che in Italia subiscono violenze, fisiche e psicologiche, per tale ragione, il CODICI ha voluto dare un impulso maggiore alla propria tutela dei soggetti deboli

Sono moltissime, ad oggi, le donne che in Italia subiscono violenze, fisiche e psicologiche, per tale ragione, il CODICI ha voluto dare un impulso maggiore alla propria tutela dei soggetti deboli, attraverso la firma di un protocollo di intesa con «Alzata con pugno», associazione a tutela delle donne vittime di violenza fisica e psicologica finalizzato a fornire assistenza legale e psicologica al gruppo di auto ascolto.

Oggi pomeriggio, nel corso di un convegno-seminario organizzato dal gruppo di autoascolto di «Alzata con pugno», al quale ha partecipato anche il CODICI, sono prospettati gli orizzonti di intervento e le oggettive difficoltà che si incontrano nell’iter legale di tutela delle donne vittime di violenza. A relazionare le considerazioni del CODICI è l’avvocato Carmine Laurenzano, responsabile e curatore dell’iniziativa : «Siamo assolutamente fiduciosi sulla riuscita di questo progetto, - dichiara Laurenzano-, poiché improntato su una sensibilità che ha il preciso obiettivo di coniugare impegno morale e professionale in virtù di una maggiore tutela di un soggetto che, ad oggi, è purtroppo ancora da considerarsi ‘debole’.

La donna, infatti, è ancora relegata, soprattutto sotto un punto di vista sociale, ad un’immagine di subordinazione frutto di retaggi culturali ormai obsoleti ma innegabilmente presenti. Il nostro impegno sarà quello di promuoverne l’empowerment ma anche di tutelarne l’inviolabilità come persona fisica. Chiunque, per avere informazioni, può rivolgersi al numero 0655/71996 dal lunedi al venerdi, dalle ore 9-13 e 15-18 presso la sede del CODICI oppure allo 06/25395775, presso l’associazione alzata con pugno. lo sportello fornirà supporto e consulenza legale e psicologica a tutte le donne in difficoltà.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal