17 giugno 2024
Aggiornato 08:00
Criminalità

«Arresto affiliato cosca Morabito conferma radicamento ‘ndrangheta nella capitale»

Codici: «Necessarie poltiche mirate a far fronte a questa piaga»

L’arresto effettuato a Roma dagli agenti della Polizia di Stato ai danni di un 67enne legato alla cosca calabrese dei Morabito è un fatto assai preoccupante che dimostra la presenza nel territorio capitolino della criminalità organizzata.

«Dobbiamo congratularci con gli uomini della squadra mobile della Polizia di Stato, - afferma Ivano Giacomelli, segretario nazionale CODICI-, ma dobbiamo altrettanto sottolineare ciò che questo episodio testimonia, ovvero il radicamento della criminalità organizzata nella Capitale. Roma è stata interessata più volte da inchieste, arresti e sequestri legati alle varie mafie, italiane ed estere.

Vorremmo ora che le istituzioni competenti si facciano carico di questa piaga, ( che ormai è entrata a far parte del tessuto economico e sociale della città e della Regione), avviando delle politiche esplicitamente mirate a farvi fronte, senza più celare la realtà dietro dichiarazioni minimizzatici e fuorvianti».