26 maggio 2019
Aggiornato 21:00
Finanziaria blindata

Borghesi: «Finanziaria, con fiducia preventiva, dittatura va avanti»

A dichiararlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’Economia e vice capogruppo alla Camera per l’Italia dei Valori

«Blindando la Finanziaria, il governo ha tolto al Parlamento ogni possibilità di modifica in direzione di una ripresa economica del Paese». A dichiararlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’Economia e vice capogruppo alla Camera per l’Italia dei Valori, che aggiunge: «Se ci fosse stato qualche dubbio sul fatto che non ci sono misure finalizzate allo sgravio fiscale, oggi Tremonti ne ha dato la certezza, dicendo chiaramente che le tasse non verranno abbassate fino al 2013. E non è tutto.

Questo governo continua a pubblicizzare gli ingenti fondi stanziati per la sicurezza, quando, in realtà, dai soldi previsti per le forze armate, una grossa parte è già stata detratta con la manovra economica di qualche mese fa».

«La dittatura dell’esecutivo, insomma – conclude Borghesi – va avanti indisturbata, se, come è stato fatto con l’autorizzazione preventiva al voto di fiducia alla Finanziaria, viene tolta al Parlamento la possibilità di intervenire su quello che il Governo ha trascurato e che va a colpire famiglie e onesti lavoratori».