9 dicembre 2019
Aggiornato 14:00

Evangelisti: «Europa ha ragione a preoccuparsi dopo morte Abdul»

Lo dichiara in una nota il presidente vicari del gruppo Italia dei Valori alla Camera, on. Fabio Evangelisti

«Al di là di quanto espresso dalla Commissione Europea, che comunque non aveva condiviso né lo spirito né la lettera della bozza Maroni, nonostante gli spot pubblicitari e la propaganda di regime, oggi da Bruxelles si registra la preoccupazione di tutta l’Europa circa il clima xenofobo che si respira nel nostro Paese» lo dichiara in una nota il presidente vicari del gruppo Italia dei Valori alla Camera, on. Fabio Evangelisti.

«E la tragica riprova dell’esistenza di un clima preoccupante si è avuta con la drammatica morte del giovane italiano di colore ucciso a sprangate a Milano, Abdul Guiebre, che non immaginiamo quali reazioni avrebbe provocato se le parti fossero state invertite» aggiunge Evangelisti.
Lo sdegno per certe azioni e la pietà per le vittime non può conoscere differenze di colore e di nazionalità» conclude il presidente vicario dei deputati dipietristi alla Camera.