28 gennaio 2020
Aggiornato 12:00
Scuola

Donazzan: «Diseducativo l’atteggiamento degli insegnanti»

Gli insegnanti hanno manifestato con il lutto al braccio

«E’ profondamente diseducativo l’atteggiamento di quegli insegnanti che hanno deciso di utilizzare questo primo giorno di scuola per manifestare in modi a volte grotteschi, come il lutto ostentato in alcune scuola padovane, a volte ridicoli, come è accaduto a Venezia.» Commenta così Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, le iniziative di protesta degli insegnanti in occasione della riapertura dell’anno scolastico.

«La scuola - prosegue Donazzan - deve affrontare necessariamente i cambiamenti richiesti non solamente dal Governo, ma dall’intera società, se vuole realmente superare i gravi limiti che in termini di qualità e di costi collocano il sistema italiano tra i peggiori d’Europa.» «Lo stesso sistema veneto, che pure eccelle tra quelli del nostro Paese, ha fragilità e problematiche da risolvere e certamente - aggiunge l’assessore all’Istruzione – la riforma del Governo non può essere oggetto di critiche fini a se stesse e di manifestazioni al limite della decenza, visto che parliamo spesso di buoni esempi da dare ai nostri studenti.»

«Invito pertanto il ministro Mariastella Gelmini a proseguire - conclude Donazzan - nel percorso di restituzione alla scuola della propria vocazione educativa, confermandole la vicinanza della Regione del Veneto.»