15 ottobre 2021
Aggiornato 23:00
Protezione Civile

Donazzan: «Volontari e funzionari veneti in missione in Umbria»

Gemellaggio finalizzato alla formazione dei colleghi umbri nell’ambito delle attività programmate e concordate dal Coordinamento delle Regioni – Dipartimento della Protezione Civile

Quattro contingenti di volontari, che appartengono a organizzazioni iscritte all’albo del Veneto, sono partiti per raggiungere Orvieto e Gubbio, dove daranno il via a un gemellaggio finalizzato alla formazione dei colleghi umbri nell’ambito delle attività programmate e concordate dal Coordinamento delle Regioni – Dipartimento della Protezione Civile, in occasione della campagna estiva antincendi boschivi.

Le organizzazioni, convenzionate con la Regione del Veneto per le attività di contrasto agli incendi boschivi, sono supportate da mezzi e da attrezzature speciali, mentre un funzionario dei servizi forestali regionali, coadiuvato da un collaboratore, provvederà al coordinamento di ciascun contingente. Il gemellaggio prevede la garanzia di presidio preventivo del territorio e, qualora fosse necessario, l’intervento di repressione, nonché lo scambio di informazioni sui reciproci modelli operativi, con l’invio di squadre pronte anche a intervenire in loco in caso di necessità. L’accordo vede anche, sempre in caso di necessità, la garanzia di prontezza operativa di un congruo numero di squadre.

Il gemellaggio è stato concordato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile che, nel corso di una serie di riunioni tecniche, ha valutato la disponibilità delle Regioni del nord (caratterizzate da incendi boschivi prevalentemente invernali) a favore delle Regioni del centro-sud (caratterizzate da incendi boschivi prevalentemente estivi) per possibili collaborazioni. Tra la precedenti esperienze di collaborazione della Regione del Veneto, si ricorda quella avviata nel corso dell’anno 2001 e proseguita fino al 2004 con la Regione Liguria e quella dell’estate 2007 che ha visto la il Veneto rispondere alla richiesta di aiuto avanzata dal Dipartimento della Protezione Civile con l’invio di 25 volontari antincendio boschivo e di un funzionario regionale per fronteggiare l’emergenza incendi in Abruzzo.

Elena Donazzan, assessore alla Protezione civile e antincendio boschivo, sottolinea che: «la Regione del Veneto, e in particolare l’ assessorato competente, sono sempre a disposizione per collaborazioni.» Questo, in ambito nazionale, ha valso al Veneto stima e riconoscimento. L’assessore ha, quindi, ricordato come «sia fondamentale, per l’efficacia della risposta al fenomeno degli incendi boschivi, la capacità di far convergere verso il medesimo obiettivo in maniera condivisa, tempestiva e coordinata, gli apporti delle diverse componenti che l’ordinamento chiama a intervenire nella materia, ognuno per la specifica competenza e secondo le peculiarità professionali».