21 ottobre 2021
Aggiornato 22:30
Arrestato dalla polizia a Imola, il boss della 'ndrangheta crotonese, Pantaleone Russelli

Arrestato boss crotonese della 'ndrangheta

Pantaleone Russelli potrebbe essere tra i partecipanti al commando che uccise Luca Megna nel marzo scorso

Arrestato dalla polizia a Imola, il boss della 'ndrangheta crotonese, Pantaleone Russelli. L'uomo è ritenuto dagli inquirenti a capo della cosca contrapposta a quella di Luca Megna, ucciso nel marzo scorso. Russelli, che si era reso irreperibile da allora, al momento dell'arresto è stato trovato con una gamba che presenta i postumi di un incidente.

Circostanza che confermerebbe l'ipotesi della sua partecipazione al commando che uccise Luca Megna, mentre era in auto con la moglie e la figlia di 5 anni, rimasta gravemente ferita.
Russelli è stato rintracciato ed arrestato in un casolare di campagna dove aveva trovato rifugio, unitamente alla propria famiglia.

Insieme al boss, sono state fermate due persone: Domenico Elia, 32 anni, e Domenico Pace di 33, anche loro di Papanice, sorvegliati speciali, che risultano essere tra gli esponenti di primo piano della cosca.

Le estorsioni di cui sono accusati sarebbero state compiute nei confronti di imprenditori di Crotone.