2 giugno 2020
Aggiornato 01:00
Social network

Cinque regole per realizzare video di successo su Pinterest

Le persone scelgono Pinterest per trovare l'ispirazione giusta, seguire le proprie passioni e sperimentare cose nuove. I video sono il formato ideale per raggiungere il pubblico con contenuti creativi

Pinterest
Pinterest Pixabay

MILANO - Le persone scelgono Pinterest per trovare l'ispirazione giusta, seguire le proprie passioni e sperimentare cose nuove. Tra i miliardi di idee presenti sulla nostra piattaforma, i video sono il formato ideale per raggiungere il pubblico con contenuti creativi e interattivi. Nel 2019 il numero di visualizzazioni di video su Pinterest è cresciuto di oltre 6 volte rispetto all'anno precedente.

Pinterest continua ad assistere all’incremento delle visualizzazioni di Pin video - +240% rispetto all’anno precedente - in particolare per quanto riguarda il settore del food & beverage, beauty, entertainment e home decor.

I video

Il 66% degli utenti sostiene infatti che i video di Pinterest sono molto più incisivi rispetto a quelli sugli altri social media. Inoltre, c'è il 54% di probabilità in più che gli utenti di Pinterest dichiarino che i video li invogliano a compiere delle azioni.

Oggi più che mai, i Pin video sono sinonimo di ispirazione e sia i brand sia i creatori di contenuti stanno sfruttando i video nativi per aumentare il traffico e le interazioni.

Il cibo è una delle categorie con il seguito maggiore e, quanto a video di ricette e contenuti gastronomici, c'è un partner che su Pinterest si distingue più di ogni altro: Tastemade. Presente in Spagna, America Latina, Brasile, Regno Unito, Francia, Giappone, Germania e Stati Uniti, Tastemade ha un profilo Pinterest globale che vanta oltre 10 milioni di visualizzatori unici mensili.

Combinando la propria esperienza nel settore con l'efficacia dei video nativi, Tastemade propone trucchi e consigli accompagnati da foto accattivanti e da un perfetto mix di intrattenimento e informazione. Seguendo le orme di Tastemade, le aziende e i creatori di contenuti possono trovare le idee giuste per i propri video, catturare l'attenzione del pubblico e raccontare con efficacia la storia del proprio brand. Solo nello scorso anno, le ricerche di Pinterest di «video torte Tastemade» sono aumentate del 355%.

Il team globale di Tastemade ci svela cinque consigli utili per ottimizzare i contenuti video.

L'ispirazione passa anche dalla bellezza

Le idee di ricette gustose sono quelle che vanno per la maggiore su Pinterest e, dato che i primi secondi di un video sono fondamentali per tenere le persone incollate allo schermo, devi pubblicare contenuti che siano esteticamente piacevoli, indipendentemente dall'argomento. Qualche esempio? L'apertura in slow motion di un pezzo di formaggio cotto filante oppure un bouquet di fiori ripreso dall'alto. Ad ogni modo, la bellezza non è tutto: per attrarre tipologie di utenti da ogni parte del mondo, i tuoi contenuti devono essere diversificati, con dritte e suggerimenti adatti a vari tipi di profili. Ricordati di scegliere un titolo che descriva il contenuto del video: indicare le specifiche di una ricetta (per esempio, se prevede la cottura in forno o al microonde) migliora la performance.

Qualità e tempo: un binomio vincente

Gli utenti di Pinterest amano le cose fatte bene. Di conseguenza, non si accontentano di contenuti frammentari, ma preferiscono vedere una ricetta o un progetto dall'inizio alla fine. I tuoi video dovrebbero durare dai 45 secondi ai 3 minuti, bilanciando intrattenimento e informazione e prediligendo il formato verticale. Come autorità del settore, Tastemade aggiunge consigli e trucchi culinari: sono utili per gli utenti e aumentano il tempo di visualizzazione.

Eventi stagionali e pianificazione

Le feste come Halloween, Natale, Pasqua e capodanno sono sempre contraddistinte da un aumento delle ricerche su Pinterest, che può manifestarsi anche due o tre mesi prima della ricorrenza. Di conseguenza, in queste occasioni la parola d'ordine è «pianificazione», da applicarsi non solo agli utenti ma anche alle aziende. I brand devono organizzarsi al meglio inserendo nel proprio profilo descrizioni, hashtag, bacheche e sezioni specifiche. Ricorda che alcuni di quei contenuti sono utili anche negli altri periodi dell'anno. Pensa, per esempio, a un tutorial su come piegare i tovaglioli in modo creativo.

I numeri contano

Se non lo hai già fatto, passa a un profilo business di Pinterest. Ti offre molte più funzioni e ti dà accesso ai dati analitici, indispensabili per capire cosa vogliono, cosa cercano e cosa amano gli utenti. Puoi analizzare i risultati settimanali per capire quali Pin hanno più successo e quali funzioni ti possono aiutare a ottimizzare la performance, come per esempio salvare più volte gli stessi contenuti sotto forma di Pin o creare nuove bacheche.

Lasciati ispirare

Pinterest è la piattaforma ideale per aumentare il traffico e ispirare gli utenti, ma è anche una fonte inesauribile di idee per i brand e i creatori stessi. Realizza una bacheca con idee e riferimenti da usare in futuro e, se lavori in team, opta per una bacheca collaborativa in modo che ciascuno possa intervenire. I report di Pinterest, come Pinterest 100, offrono una panoramica sulle tendenze globali e locali. Usali per trovare ispirazione per i tuoi prossimi video.

Il consiglio di Pinterest: la funzione Prova permette agli utenti di caricare foto e/o commenti sui Pin che hanno provato, favorendo la condivisione delle proprie esperienze sulla piattaforma. Utilizzabile con qualsiasi tipo di Pin, questa funzione aumenta le interazioni e aiuta i creatori a monitorare ciò che interessa agli utenti e ad avere dei feedback. Ottieni il massimo dai tuoi contenuti usando funzioni come la scheda video, i dati analitici complessivi e la programmazione dei Pin.

Citazione locale

Come azienda di modern media focalizzata soprattutto sui video, siamo rimasti entusiasti quando Pinterest ha introdotto i Pin video alla fine del 2018. Da quando abbiamo implementato un caricamento in batch di tutti i nostri contenuti (più di 1500 Pin), abbiamo notato che il pubblico ha risposto meglio ai video in modalità portrait, e che voleva vedere l'intera ricetta. Abbiamo testato alcuni video più brevi (circa 15 secondi) che mostravano semplicemente i momenti soddisfacenti, che avrebbero funzionato bene su Instagram, ma poiché i Pinner ricercano con l’obiettivo di agire, hanno voluto vedere il processo dall'inizio alla fine. Ho iniziato a ordinare «tagli di Pinterest» dal nostro team di post-produzione, che è una ricetta più dettagliata con suggerimenti e trucchi aggiuntivi per il massimo successo. Questi tagli possono variare da 45 secondi a 3 minuti e oltre. - Anna May, Content Director Europe di Tastemade.

I Pin video più popolari nel mondo firmati Tastemade

Gli utenti di Pinterest sono alla ricerca di video che offrano idee fresche e originali, come dimostrano questi Pin di Tastemade. Dal rotolo di maiale ai brownie al Kit Kat, ecco quali sono i Pin video di Tastemade che hanno riscosso più successo a livello globale negli ultimi mesi.

  • Brasile - Torta Holandesa
  • Spagna e America Latina - Rotolo a base di pan di Spagna
  • Giappone - Cipollotto verde saltato con rotolo di maiale
  • Regno Unito - Brownie al Kit Kat
  • Francia - Corona di pasta sfoglia con formaggio e prosciutto
  • Germania - Spiedino di biscotti a forma di pupazzo di neve

Non solo ricette

Oltre ai consigli culinari, su Pinterest spopolano video tutorial riguardanti gli argomenti più disparati come bellezza, moda, fai da te e benessere. Tra i video più cercati su Pinterest ci sono:

  • Video trasformazione capelli (+1616% rispetto all'anno precedente)
  • Video estetica (+1319% rispetto all'anno precedente)
  • Video tutorial con consigli di bellezza da fare in 5 minuti (+920% rispetto all'anno precedente)
  • Video sulla cura quotidiana della pelle (+543%)

Come dimostrano questi video di tendenza, Pinterest dà libero spazio alle storie e alla creatività di tutti, dalle piccole imprese alle multinazionali, dai creatori di contenuti ai blogger.

Metodologia

Gli aumenti percentuali vengono calcolati facendo riferimento alle ricerche normalizzate tra febbraio 2019 e febbraio 2020.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal