20 gennaio 2022
Aggiornato 14:00
startup

Fanceat lancia il Picnic Stellato per gite gourmet

Un box che contiene un pranzo stellato prêt-à-porter, firmato dalla chef donna Mariangela Susigan, una stella Michelin nel suo Gardenia a Caluso (TO)

TORINO - Picnic sì, ma con stile. Se il trend della prossima stagione è il country chic ecco un’idea solo per veri foodie: Fanceat lancia il Picnic Stellato, un vero e proprio kit di sopravvivenza per gite gourmet, un box che contiene un pranzo stellato prêt-à-porter, firmato dalla chef donna Mariangela Susigan, una stella Michelin nel suo Gardenia a Caluso (TO).

Il picnic stellato
Un comodissimo box refrigerato che si riceve direttamente a casa (in tutta Italia) nel giro di 24 ore. Quattro ricette già preparate nella cucina della chef per essere gustate senza neppure accendere i fornelli. Un modo semplice e innovativo per fare pic nic in campagna o nel parco e festeggiare l’arrivo della bella stagione. Senza, però, rinunciare alla qualità e al buon gusto, un mix di sapori che faranno gioire qualsiasi palato. Quiche di borragine e tometta della Val Chiusella; Insalata di pollastra di Tonco, asparagi e dragoncello; Selezione di formaggi (toma di mucca, blu del Moncenisio e caprino con cugnà) e, per chiudere, Mousse al rabarbaro e cioccolato bianco con fragole. Il tutto accompagnato dalla birra bionda artigianale del birrificio Rabel.

Il successo di Faceat (anche oltre i confini)
L’idea del box Picnic Stellato arriva dalla già rinomata startup torinese Fanceat, un servizio di food delivery unico e originale che permette di ordinare on line un menù gourmet di 3 portate ideato dallo chef di un prestigioso ristorante, anche stellato, e di ricevere a casa, in un box refrigerato, in giornata o il giorno successivo, tutto l’occorrente e le istruzioni per prepararlo e impiattarlo direttamente nella propria cucina, in meno di 20 minuti. L’idea, nata nel 2015 dalla creatività di tre giovanissimi amici (Carlo Alberto Danna, Giulio Mosca e Tommaso Cremonini), è oggi una realtà di successo: 20 selezionatissimi ristoranti, di cui 5 premiati con la stella Michelin - Magorabin di Torino, La Locanda del Notaio di Como, Gardenia di Caluso, Trattoria Zappatori di Pinerolo (TO) I Castagni di Vigevano (Pavia) - e oltre 30 menù da assaggiare. Se in Italia Fanceat è già una realtà, l’idea sembra aver fatto centro anche oltre confine: non è un caso che sia Fanceat l’unica startup italiana selezionata da Just Eat, colosso britannico del food delivery, tra le 5 più innovative del settore, destinate a fare la differenza nel panorama della food tech industry.

L’Italia nelle cucine del mondo
Rapidità, nessuna possibilità di fallimento e zero sprechi. Scegliere Fanceat è un po’ come cucinare con un grande maestro al proprio fianco. Un viaggio nel gusto alla scoperta di ingredienti pregiati e rari, ricette creative, ardite sperimentazioni e specialità del territorio. Da oggi grazie a Fanceat anche chi vive a Roma, Reggio Calabria o Palermo può gustare un risotto al tartufo di Alba, imparare a preparare il ragù bolognese DOP, assaggiare le sperimentazioni culinarie degli chef milanesi più all’avanguardia. Dalle Langhe Piemontesi a Torino, da Milano a Como passando per Pavia fino ad arrivare in Emilia Romagna… l’ambizione è quella di «consegnare l’Italia in tutte le cucine del mondo».