28 febbraio 2020
Aggiornato 07:30
con confindustria e luiss

Studenti in Fabbrica, il progetto per giovani e lavoro

Partnership tra Assotelecomunicazioni-Asstel, Università Luiss di Roma e Sistemi Formativi di Confindustria per far conoscere agli studenti il lavoro nel settore delle telecomunicazioni

Studenti in Fabbrica, il progetto per giovani e lavoro
Studenti in Fabbrica, il progetto per giovani e lavoro Shutterstock

ROMA- E’ stato presentato questa mattina agli studenti dell’Università Luiss Guido Carli, nell’ambito della cattedra di Economia e Gestione delle Imprese, il progetto «Studenti in fabbrica» che, ora, in virtù della partnership con Assotelecomunicazioni-Asstel, coinvolge anche il settore delle Tlc.

Favorire incontro studenti e mondo del lavoro
Il progetto della Luiss nasce per favorire l’incontro tra studenti e neolaureati e il mondo del lavoro. Realizzato in collaborazione con Sistemi Formativi Confindustria,  conta sull’impegno attivo delle imprese nella preparazione dei giovani al lavoro, ma che ha il suo stesso fondamento nell’integrazione tra sistema universitario e sistema produttivo. Si tratta di un programma personalizzato che aiuta i giovani a definire il proprio profilo in rapporto alla richieste di lavoro.

Scoprire il mondo delle telecomunicazionI
La collaborazione avviata con Asstel consentirà ai giovani di conoscere da vicino e apprezzare il mondo delle telecomunicazioni che, con i suoi oltre 130.000 addetti,  è oggi un settore protagonista della trasformazione digitale del Paese. «Le Tlc costituiscono un bacino di competenze e profili professionali innovativi di grande interesse per le nuove generazioni – sottolinea  Laura Di Raimondo, direttore di Asstel – Allo stesso tempo, l’ampia adesione al progetto da parte delle aziende associate, testimonia responsabilità verso le problematiche dell’occupazione giovanile e volontà di far conoscere le nuove opportunità che lo sviluppo dell’economia digitale sta aprendo nel nostro paese».

La collaborazione con grandi aziende
Alla chiamata di Asstel, infatti, hanno già risposto positivamente:  Abramo, Comdata, Cellnext, Fastweb, Ericsson, Sielte, Sky, Tiscali, Tim, Vodafone, Wind/Tre,  che collaboreranno secondo due diverse modalità: Job Shadow e Company Visit. Il Job Shadow, che si ispira alle esperienze nate negli Stati Uniti, permette, agli studenti che ne fanno richiesta, di osservare in presa diretta quella che potrebbe diventare la loro professione mentre viene esercitata. Per i giovani significa avere l’occasione di conoscere da vicino un’azienda, la sua cultura organizzativa, gli ambiti di business, le persone che ci lavorano e molto altro ancora. Le Company Visit prevedono il coinvolgimento di gruppi di 20/40 studenti delle lauree triennali della Luiss che, grazie alla visita presso la sede dell’impresa, potranno vivere la realtà aziendale.