21 maggio 2019
Aggiornato 17:00
«startup garage from facebook»

Facebook apre a Parigi il primo programma per startup

Il programma, chiamato «Startup Garage from Facebook», durerà sei mesi ed è stato pensato per 10-15 startup, allo scopo di facilitare l'emergere di quelle indipendenti

PARIGI - Mettici una stazione ferroviaria dismessa e riqualificata a puntino. Mettici i 250 milioni di euro con cui il patron di Illiad ha finanziato lo spazio (di 34mila metri quadrati). Poi ci metti Parigi che - diciamolo - è una bella città dove trascorrere parte della propria vita. Poi ci metti le startup. E poi lui, il guru del digitale e della comunicazione: Marck Zuckerberg. Un cocktail esplosivo. Per cosa?

A Parigi il primo incubatore di Facebook
Per il primo incubatore di startup di Facebook. Marck Zuckerberg lancia, infatti, il suo primo programma a sostegno delle startup nel gigantesco incubatore tecnologico Station F, nel XIII arrondissement, che aprirà a breve in quella che un tempo era una delle principali stazioni parigine per il traffico merci. Un enorme cantiere di oltre 34mila metri quadrati a cui il gigante dei social network aveva annunciato subito di essere interessato insieme a Vente-privee e molti altri colossi dell'online, ma adesso a visitarlo è arrivata Sheryl Sandberg in persona, direttrice operativa di Facebook, che ha anticipato altre novità. «Sono davvero onorata di essere qui - ha detto - sono orgogliosa di quello che si sta costruendo e credo davvero che Parigi sia uno dei luoghi più importanti al mondo in cui si sta facendo ricerca. Lavorando insieme, realizzeremo grandi cose e renderemo un grande servizio a tutto il mondo».

Il programma «Startup Garage from Facebook»
Il programma, chiamato «Startup Garage from Facebook», durerà sei mesi ed è stato pensato per 10-15 startup, allo scopo di facilitare l'emergere di quelle indipendenti, specializzate nella data economy. «Supporteremo questo programma - ha spiegato ancora Sandberg - forniremo la consulenza dei tutor di Facebook, ingegneri, esperti di privacy, organizzeremo workshop settimanali e lezioni». Insomma, un terreno fertile per tutti quegli imprenditori bramosi di successo. Perché - diciamolo - essere accelerati dal team di Marck Zuckerberg ha il suo perché. Non solo in termini di prestigio, ma sicuramente per gli sbocchi che un programma del genere può portare.

La vecchia stazione
La vecchia stazione ()

Effetto Brexit?
Station F aprirà ad aprile, e alla presentazione ufficiale era presente anche la sindaca di Parigi Anne Hidalgo, orgogliosa. «La città di Parigi - ha detto - nel 2016 è diventata la principale concorrente di Londra in termini di investimenti in startup». E con questo progetto punta a superarla. La struttura di Station F, che farà rivivere un antica stazione ferroviaria, sarà uno dei più grandi spazi dedicati alle startup mai realizzati. L’obiettivo di accompagnare sul mercato circa mille imprese 2.0, soprattutto tramite programmi sulla falsariga di quello appena annunciato da Facebook. E allora in barba a colossi come Google che della Brexit non hanno certo paura e ancora puntano su Londra, Marck Zuckerberg, con questa notizia, lancia quasi una provocazione.