9 agosto 2022
Aggiornato 09:30
alla maker faire rome

Tutor Uno, il robot che ti dice quando prendere le medicine

Il robot è stato creato per aiutare gli anziani che restano da soli in casa. Avvisa quando è ora di prendere le medicine, se ci sono eventuali fughe di gas e molto altro ancora

AREZZO - Ricorda a chi lo usa di prendere le medicine, servendole con un bicchiere d’acqua, avvisa quando in casa ci sono eventuali perdite di gas e rileva addirittura l’intrusione di ladri. Si chiama Tutor Uno ed è il nuovo robot progettato e messo a punto dagli studenti dell’Istituto professionale Isis Enrico Fermi di Bibienna, in provincia di Arezzo.

Il robot che prende le medicine
Il prototipo sarà presente alla Maker Faire di Roma in programma dal 14 al 16 ottobre dove dimostrerà al pubblico le sue capacità. Oltre a ricordare all’utente di prendere le medicine, il robot dà l’allarme in caso di intrusione di libri in casa, quando ci sono perdite di gas, può fornire energia qualora si verificasse un black out e, infine, può funzionare come una semplice lampada.

Per aiutare gli anziani
«L’idea di Tutor Uno nasce dall’esigenza di fornire assistenza agli anziani che vivono in casa - ha spiegato Pierluigi Bargellini, docente che ha seguito i ragazzi nella realizzazione del prototipo -. Spesso devono prendere tanti medicinali ogni giorno e non e' facile dimenticarsi di prendere una dose oppure prenderne troppe, un fatto che puo' avere conseguenze anche gravi».

Alla Roma Maker Faire
Tutor Uno è, attualmente, solo un prototipo anche se è già stato premiato come uno dei tre migliori progetti InvFactor, un concorso promosso dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e Commissione Europea. Lo potrete vedere esposto durante la Roma Maker Faire, in programma nella capitale i prossimi 14, 15 e 16 ottobre.

Il mercato della robotica
Una rivoluzione silenziosa quella che abbraccia il mondo della robotica e che è sempre più destinata a crescere. Il 2015 è stato un anno d’oro per questo settore con un valore degli investimenti che ha raggiunto oltre 1 miliardo di dollari. Il trend è in salita e secondo il rapporto "The future of jobs», entro il 2020 il valore complessivo del mercato dei robot raggiungere i 15,7 miliardi di dollari. E a trainare le vendite per la prima volta non sarà il comparto industriale, ma quello dei robot per uso privato.  Nei prossimi due anni verranno venduti circa 35 milioni di robot personali in tutto il mondo. In cima alla lista quelli per uso domestico, seguiti dai dispositivi per l’intrattenimento, l’educazione e l’assistenza. La portata della cosiddetta "quarta" rivoluzione è già intuibile: tra 10 anni, almeno in America, una famiglia su dieci avrà un apparecchio robotico in casa.