28 marzo 2020
Aggiornato 19:30
stampa 3d

La penna 3D che ricicla le bottiglie di plastica

La penna utilizza la plastica delle bottiglie per creare nuovo inchiostro per produrre creazioni in 3D. E' piccola, ecosostenibile e ha già sostenuto la campagna di crowdfunding su Kickstarter

ROMA - Le stampanti 3D stanno diventando, ormai, di uso comune. Da oggetti super tecnologici utilizzati solo dalle grandi fabbriche a versioni che possiamo comodamente tenere sulla mensola di casa, in cucina, pronte per creare formati di pasta creativi da cucinare ai nostri amici. Tra le ultime innovazioni, poi, ci sono le penne 3D, diventate ormai un oggetto «must have» per gli appassionati, in grado di realizzare delle creazioni davvero impensabili.

Le penne 3D
Sono piccole, economiche e offrono le stesse funzioni delle stampanti 3D, permettendo di realizzare delle piccole creazioni anche per hobby. Il composto di plastica che viene utilizzato come inchiostro e che viene venduto a parte (in cartucce) tende, tuttavia, a consumarsi velocemente. Che fare?

Bottiglie di plastica come inchiostro
L’idea è di un’inventore inglese, Daniel Edwards, che ha associato la sua passione per la stampa 3D a uno dei maggiori problemi dei giorni nostri: l’abuso di plastica e l’enorme quantità di scarto della stessa che si trasforma in rifiuto dannoso per l’ambiente. L’invenzione si chiama Renegade ed è una penna che utilizza la plastica di bottiglie vuote e altri rifiuti plastificati per creare l’inchiostro delle cartucce per le penne 3D. Renegade ha già sostenuto una campagna di crowdfunding dalla quale è uscita vittoriosa e dovrebbe arrivare presto sul mercato al costo di 99 dollari. La penna innovativa, tuttavia, non funziona come pezzo singolo, ma è accompagnata da un altro oggetto: Chupa Cut. Questo strumento è in grado di trasformare le bottiglie vuote in filamenti di plastica da inserire nella penna. Dopo aver messo le speciali cartucce dentro Renegade, si potrà scrivere a tre dimensioni, quindi anche in verticale e diagonale, per fare delle mini creazioni artistiche o qualche utensile di uso comune. Un’idea geniale che potrebbe accompagnare altre dello stesso genere, che hanno spopolato, come la stampante 3D per smartphone.

Drawing a 3D Triangle with Renegade from Renegade 3D Pen on Vimeo.

La sostenibilità ambientale
L’invenzione non si presta ad essere soltanto un oggetto che potrebbe diventare tra i più venduti tra i teenager, ma assolve anche una funzione più importante, quella del riciclo. Le bottiglie di plastica, infatti, potranno essere riciclate all’istante e trasformate in regali e utensili, ad esempio all’occorrenza in un cucchiaino da usare una tantum. La scelta dei colori è limitata a quella delle bottiglie di plastica sfruttare, ma in caso di necessità basterà comprare un contenitore del colore prescelto e, dopo averne bevuto il liquido, usarlo come cartuccia.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal