24 settembre 2020
Aggiornato 23:00
sellalab

Hype, l'app che ti fa pagare con lo smartphone in 80mila negozi

Tramite l'app Hype di SellaLab sarà possibile pagare qualsiasi merce in 80mila negozi in tutta Italia semplicemente tramite smartphone. Ecco come funziona il meccanismo

BIELLA - Potrete pagare la merce acquistata nel negozio di abbigliamento, il caffè del mattino, la piega dalla parrucchiera o un libro acquistato in libreria direttamente con un’app sul vostro smartphone. La rivoluzione parte da Hype, l’app messa a punto dall’acceleratore SellaLab, i cui sviluppatori hanno appena chiuso un accordo con Ingenico, la società che produce i POS. Questi, a seguito dell’accordo, saranno abilitati a ricevere i pagamenti digitali direttamente dallo smartphone, a patto che siano stati inseriti all’interno dell’accordo medesimo.

Paga nei negozi tramite app
L’accordo per pagare gli acquisti tramite Hype coinvolge oltre 80mila negozi in tutta Italia con oltre 14mila negozi di abbigliamento, 8mila tra bar, fastfood e ristoranti, 5mila alimentari e supermercati e numerose farmacie, librerie, barbieri, centri di bellezza, tabaccai, agenzie di viaggi, hotel. Per pagare è sufficiente aprire l’app di Hype, selezionare il negozio e digitare sullo schermo l’importo alla voce «Paga in negozio». In tempo reale il POS dà conferma del pagamento e l’esercente potrà così emettere lo scontrino. In questo modo lo smartphone diventa un vero e proprio strumento di pagamento attraverso un’applicazione, inoltre, in grado di pianificare obiettivi di spesa e di risparmio dandoci una mano a controllare i nostri acquisti.

Non serve il conto corrente
Non è necessario avere un conto corrente per utilizzare Hype poiché al momento dell’installazione è lo stesso software ad assegnare all’utente un codice IBAN utile anche per ricevere bonifici o far accreditare lo stipendio. Al momento della registrazione è sufficiente inserire i propri dati, facendosi riconoscere attraverso una foto del documento d’identità e un selfie. L’app è gratuita e immediatamente operativa. Attraverso la funzione «trasferisci denaro» Hype consente di ricevere o inviare denaro ai contatti della propria rubrica telefonica gratuitamente, in modo semplice e immediato, con un sistema simile all’invio di un messaggio di Whatsapp. Insieme al codice IBAN viene  assegnata anche una carta contactless grazie alla quale è possibile sospendere prelievi e pagamenti, in caso di furto e smarrimento.

80mila negozi in tutta Italia
E’ la capitale la provincia all’interno della quale sarà possibile pagare tramite l’app Hype con circa 8mila negozi abilitati. Segue Torino con 6mila, Milano con 5mila, Napoli con 5mila, Firenze con 2mila e Lecce. Dalla fine dell’estate i POS abilitati a ricevere il pagamento tramite app saranno 80mila dislocati in tutta la penisola. Molti di questi POS erano già operativi nella città di Biella, in Piemonte, dove si è concentrata la fase pilota del progetto.