28 settembre 2020
Aggiornato 01:30
parte la campagna di crowdfunding

Selfers, la prima parodia «horror» italiana sulla mania dei selfie

In occasione di Cartoomics , Movies, Comics and Games, sabato 12 marzo dalle ore 12.15 alle ore 13.00 presso l’Agorà 3 nel padiglione 20 di Fiera Milano a Rho, la factory creativa Kinedimorae presenta Selfers, la prima serie horror comedy italiana sul mondo dei selfie e delle nuove tecnologie

MILANO - La mania dei selfie e lo smodato uso delle tecnologie che stanno caratterizzando la nostra epoca saranno i protagonisti di Selfers, la prima serie horror comedy italiana dedicata appunto alle nuove abitudini della società moderna. Selfers è una parodia del genere post-apocalittico: una pandemia di origini sconosciute dilaga e gli infetti si trasformano in zombie tecnologici che continuano a scattare selfie.

La horror comedy Selfers
La serie nasce da un’idea di Claudia Di Lascia e Michele Bizzi. Nel 2015 Kinedimorae produce il primo episodio come short-movie auto-prodotto. La passione per il progetto ha portato il cast e la troupe a crescere finché al duo si sono uniti 20 volontari che hanno lavorato senza sosta per 3 giorni di riprese e diversi giorni di post-produzione. Il concept della webseries comedy rielabora cliché di genere. Ogni episodio contiene citazioni di altre serie o film (zombie-movie, horror, fantascienza) riproposte come parodia. Tutte le aspettative nei confronti della realtà vengono continuamente ribaltate o enfatizzate. Il risultato è una comicità nonsense sull’esempio di saghe come Scary Movie o i capolavori di Mel Brooks. La webseries critica insomma, ma fa anche sorridere e riflettere sulla dipendenza dalle nuove tecnologie e dai social network.

Una parodia sul mondo dei selfie e delle tecnologie
Selezionato al Los Angeles Comedy Festival, Selfers ha vinto l’Award Of Merit all’Indie Film Fest ed è tra i progetti 2015 entrati in concorso all’Opportunity Tour: la Rai incontra i territori. Dopo questi riconoscimenti, gli autori Michele Bizzi, Claudia Di Lascia e Alessia Rotondo scrivono la prima stagione della serie per il web. In attesa del lancio della campagna di crowdfunding, Kinedimorae partecipa a Cartoomics 2016 per presentare il progetto della serie, il suo cast e per cercare finanziamenti e co-produzioni in Italia o all’estero che consentano di produrre la prima stagione. All’incontro con gli autori, il cast e gli ospiti a sostegno della serie e della campagna di crowdfunding parteciperanno: Claudia Di Lascia (ideatrice e produttore esecutivo), Michele Bizzi (regista e autore), Alessia Rotondo (sceneggiatrice), Veronica Franzosi (attrice), Giulio Scarano (attore), Fabio Guaglione (regista), Francesca Guido (Online video Specialist), Paolo Fittipaldi (autore tv).

La campagna di crowdfundig
«Ci stiamo tutti trasformando in loro. Sono i nuovi umani. Il tipo di persone totalmente assorbite dalla necessità di restare sempre connessi. Farsi un selfie è il nuovo mantra che offusca le menti delle persone in tutto il mondo». E’ questo il claim del serie web. Per saperne di più, per vedere il cortometraggio di lancio della serie, per chi vuole conoscere o supportare il progetto, per chi vuole produrlo o scoprire come finanziarlo, l’appuntamento è a Cartoomics, Rho Fiera Milano, il 12 marzo.