2 agosto 2021
Aggiornato 08:00
Terzo satellite geostazionario argentino per telecomunicazione

Thales Alenia Space realizzerà il payload di ARSAT-3

Il satellite fornirà dati ad alta velocità e servizi di trasmissione televisiva e Internet per l'America del Sud. Con un peso di circa 3 tonnellate al lancio, avrà una vita utile di 15 anni. Il payload sarà dotato di 12 trasponditori in banda Ku e 8 in banda Ka.

ROMA - Thales Alenia Space (joint venture Thales 67% e Finmeccanica 33%) ha annunciato di aver siglato un contratto con ARSAT Empresa Argentina de Soluciones Satelitales SA per la fornitura del payload del terzo satellite geostazionario per telecomunicazioni ARSAT-3 e di altri due payload in aggiunta.

«ARSAT, - si legge in una nota - con sede principale a Buenos Aires, in qualità di principale contraente e a capo dello sviluppo del satellite di comunicazione Geo in Argentina, utilizza la stessa organizzazione industriale di INVAP, la centrale elettrica hi-tech ubicata a San Carlos de Bariloche nella provincia di Rio Negro, in team con Thales Alenia Space e proseguendo la partnership di successo già stabilita per ARSAT-1 e ARSAT-2, entrambi operativi in orbita».

L'entrata in servizio di ARSAT-3, che sarà posizionato a 81 gradi Ovest, è prevista per il 2019. Il satellite fornirà dati ad alta velocità e servizi di trasmissione televisiva e Internet per l'America del Sud. Con un peso di circa 3 tonnellate al lancio, avrà una vita utile di 15 anni. Il payload sarà dotato di 12 trasponditori in banda Ku e 8 in banda Ka.

«Siamo orgogliosi per questa grande opportunità di approfondire il rapporto strategico con entrambi i produttori di satelliti argentini ARSAT e INVAP, e di proseguire la stretta cooperazione industriale avviata con ARSAT-1 e confermata con ARSAT-2», ha affermato Jean Loïc Galle, Presidente e Ceo di Thales Alenia Space. «Questo contratto avvalora una volta di più la strategia di Thales Alenia Space volta ad allestire partnership industriali, e la sua capacità di lavorare con altre società del settore spaziale e di sapersi adattare alle diversissime caratteristiche tecniche di tante piattaforme diverse. Rafforza inoltre la nostra presenza storica in Argentina: infatti, il satellite Nahuel-1 era stato realizzato proprio da Thales Alenia Space».