14 novembre 2019
Aggiornato 22:00
Dalla candidata un messaggio di unità e un pensiero alle donne

Usa 2016, Hillary Clinton sconfitta: guardiamo al futuro, giorni migliori arriveranno

Dopo la sconfitta inattesa, la candidata democratica Hillary Clinton ha parlato ai suoi sostenitori assicurando loro che giorni migliori arriveranno

NEW YORK - Nonostante la sonora sconfitta, Hillary Clinton è stata accolta con una standing ovation. Le elezioni per la Casa Bianca non sono finite come sperava, ma «il sogno americano continua a essere grande per tutti" e "bisogna accettare il risultato e guardare al futuro». La candidata democratica alle presidenziali statunitensi ha parlato per la prima volta da New York ai propri sostenitori, molte ore dopo la sconfitta elettorale. «Grazie di essere qui, grazie. Vi amo tutti. Ieri ho fatto le congratulazioni a Trump, mi sono offerta di lavorare con lui. Spero che sia un presidente di successo per tutti gli americani».

Ringraziamenti
Clinton ha ringraziato i suoi sostenitori, la famiglia, Barack e Michelle Obama, e in uno dei passaggi chiave del suo discorso, si è rivolta alle donne: «A tutte le donne, soprattutto quelle più giovani, vorrei dire che nulla mi ha reso più orgogliosa di essere la vostra candidata». «Non possiamo ancora sfondare quel soffitto di cristallo, ma un giorno qualcuno lo farà, spero prima di quanto si possa pensare», ha detto Clinton riferendosi alla possibilità che una donna diventi presidente degli Stati Uniti. E poi ha esortato: «Lavoriamo insieme rispettando le differenze, ma forti nelle nostre convinzioni e nel nostro amore per questa nazione. I nostri giorni migliori sono ancora davanti a noi».

Valori condivisi
L'ex first lady ha spiegato di essersi battuta per valori condivisi e cari alla nazione e che «bisogna accettare il risultato e guardare avanti, continuando a fare ciascuno la propria parte per dare una vita migliore a tutti». Hillary ha ammesso che avrebbe voluto un altro risultato: "Ieri ho fatto le congratulazioni a Trump, mi sono offerta di lavorare con lui.

Orgogliosa
«Questo non è quello per cui abbiamo lavorato, ma mi sento orgogliosa per questa campagna eccezionale, creativa e caotica, dinamica. Voi rappresentate il meglio dell'America. Rappresentarvi è stato l'orgoglio della mia vita. So che siete delusi, e anch'io lo sono. La nazione è più divisa di quanto pensassimo, ma dobbiamo accettare il risultato e guardare al futuro. Dobbiamo dare la possibilità a Trump di guidare il Paese».

Il sogno americano è per tutti
E ha aggiunto: «L'economia deve funzionare per tutti, il sogno americano è grande per tutti, per le donne, i disabili, gli omosessuali. La nostra responsabilità come cittadini è di continuare a fare la nostra parte per un'America migliore e so che lo farete [...] A Barack e Michelle Obama: il nostro Paese vi deve tantissimo, grazie per la vostra leadership».

Ne è valsa la pena
«Ne è valsa la pena. Abbiamo bisogno che voi continuiate a lottare e a tutte le donne, soprattutto quelle più giovani, vorrei dire che nulla mi ha reso più orgogliosa di essere la vostra candidata. Non possiamo ancora sfondare quel soffitto di cristallo, ma un giorno qualcuno lo farà, spero il prima possibile», ha quindi sottolineato, riferendosi alla possibilità che una donna diventi presidente degli Stati Uniti.