17 novembre 2019
Aggiornato 10:00
Emergenza profughi

Giungla di Calais, prosegue lo sgombero in mezzo al caos e agli incendi

Vari roghi sono divampati durante la notte nel campo di fronte alle coste inglesi dove è in corso lo smantellamento delle tende dei migranti

CALAIS - Vari incendi sono scoppiati durante la notte nella Giungla di Calais dove è in corso l'evacuazione e lo smantellamento di tende e baracche per la terza giornata di sgombero del campo migranti. Un migrante è stato leggermente ferito e ricoverato in ospedale.

Gli incendi sono una tradizione
Gli incendi sono "una tradizione, in particolare in alcune comunità che incendiano le loro abitazioni al momento di abbandonarle" hanno detto all'Afp le autorità locali, che hanno mobilitato i vigili del fuoco. Già a marzo, durante lo sgombero di un'area del campo, si erano verificati incendi. Nella notte sono esplose almeno due bombole di gas. Gli incendi sono stati domati dai pompieri, che sono stati presi a sassate dai migranti e hanno dovuto intervenire sotto protezione delle forze dell'ordine. Le autorità hanno cominciato lunedì lo sgombero della più grande bidonville di Francia, che ospitava tra i seimila e gli ottomila migranti in attesa a Calais di trovare il modo di varcare la Manica e raggiungere la Gran Bretagna.