15 ottobre 2019
Aggiornato 14:00
Il viaggio a L'Avana

Obama: «Sono a Cuba per seppellire la Guerra fredda»

Il presidente parla al popolo cubano dal Gran Teatro: «L'Avana è soltanto a 90 minuti dalla Florida, ma per arrivare qui abbiamo dovuto viaggiare oltre le barriere dell'ideologia e della storia, del dolore e della separazione».

L'AVANA - Barack Obama manda in soffitta la guerra fredda. Il presidente degli Stati Uniti ha parlato alla popolazione cubana dal Gran Teatro dell'Avana, per sancire la storica svolta.
«Sono qui per seppellire l'ultima vestige della Guerra fredda tra gli americani, sono venuto per tendere la mano dell'amicizia al popolo cubano, ma voglio essere chiaro, le differenze tra i nostri governi sono reali e importanti» ha detto Obama tra gli applausi. «L'Avana è soltanto a 90 minuti dalla Florida, ma per arrivare qui abbiamo dovuto viaggiare oltre le barriere dell'ideologia e della storia, del dolore e della separazione».

Non vogliamo imporvi nulla
Il presidente degli Stati Uniti, ha annunciato di aver chiesto al Congresso di togliere l'embargo, ma ha anche ribadito che serve libertà di parola per realizzare le riforme necessarie per Cuba, ma - ha aggiunto - non vogliamo imporvi nulla.

(immagini AFP)